BCorp, nel mondo superate le duemila aziende certificate

10 Gen 2017 In Breve Commenta Commenta Stampa Invia ad un amico

Oltre 2mila BCorporation certificate alla fine del 2016. Di quelle, più della metà sono società che provengono da fuori gli Stati Uniti. È quanto riportato dalla stessa società BLab, autorizzata a rilasciare le certificazioni, che scrive che «ci sono voluti più di sette anni per raggiungere quota mille, e meno di ventiquattro mesi per raggiungere le 2mila aziende certificate».

L’altra novità importante del 2016 è l’aggiornamento degli standard di valutazione.  La “Version 5”  (questo il nome del documento aggiornato, a cui seguirà nel 2018 la “Version 6”) prevede un riconoscimento della sharing economy come modello di business che può ridurre i consumi; best practice per stagisti e collaboratori; una riclassificazione delle società di servizi, in settori come l’edilizia e quello alberghiero, che hanno un impatto significativo sull’ambiente;  un maggior riconoscimento per le aziende che hanno uffici domestici o virtuali e un modello di business che implementi il commercio equo.

Ancora nel 2016 è stato lanciato un magazine, B the Change Media, interamente dedicato alle BCorp. Infine, è stata siglata una partnership con Bancolombia, la più importante banca della Colombia e la terza in Sud America, per usare il B Impact Assessment con lo scopo di misurare e gestire l’impatto dei fornitori.

Lascia un commento