A Bruxelles conferenza accademica sull’Action Plan

14 Gen 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

La Commissione europea ha aperto il 2019, gli scorsi 8 e 9 gennaio, con una conferenza accademica sulla finanza sostenibile. Come riportato dalla newsletter Febaf, l’evento “Promoting Sustainable Finance” ha promosso il confronto tra accademici (che hanno presentato diversi paper in materia), professionisti e policy maker su come mobilitare i finanziamenti necessari per gli investimenti verdi e sostenibili.

A questo indirizzo il programma e le registrazioni delle tavole rotonde.

Molti i temi trattati, spiega Febaf, tra cui la trasparenza delle informazioni sulle emissioni di carbonio, il percorso verso la finanza sostenibile dei prossimi anni, i dati sulle emissioni di carbonio (e in particolare il problema della loro insufficienza/mancanza), i green bonds. La conferenza si inserisce nel contesto del lavoro del Gruppo di esperti (il Teg, technical expert group) ) costituito dalla Commissione per la realizzazione del Piano di Azione presentato nel marzo 2018. La Conferenza è stata occasione per ricordare la recente pubblicazione – da parte del gruppo di esperti – del primo set di criteri per attività economiche che potrebbero contribuire alla mitigazione del clima, sul quale ha invitato il feedback degli stakeholder con una consultazione pubblica in scadenza il 22 febbraio 2019, ed ha preannunciato che vi sarà una pubblica consultazione anche sul rapporto finale del gruppo di esperti tecnici.

Nel contempo, la Commissione sta lavorando intensamente per finalizzare ed adottare la proposta sulla tassonomia, sulla quale (costituendo questa la base per lo sviluppo delle successive azioni) la Commissione auspica che i co-legisatori possano raggiungere un accordo nei termini di questa legislatura.

Lascia un commento