Alla Ca’ Foscari la Cattedra Unesco su Acqua, Patrimonio e Sviluppo Sostenibile

28 Feb 2020
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

L’Unesco ha assegnato all’Università Ca’ Foscari di Venezia la Cattedra su Acqua, Patrimonio e Sviluppo Sostenibile. L’ateneo diventa così la 30sima istituzione italiana delle 760 Unesco Chairs, distribuite in 116 Paesi, partecipanti al Programma Unitwin/Unesco Chairs, che dal 1992 promuove la collaborazione internazionale interuniversitaria e lo scambio di conoscenze su temi cruciali in campo educativo, scientifico e culturale. Lo scopo della rete è di fornire informazioni corrette ai decisori politici, realizzare nuove iniziative didattiche e formative, generare innovazione attraverso la ricerca e la valorizzazione delle diversità culturali nei programmi universitari.

In particolare, la Cattedra della Ca’ Foscari si propone di rafforzare le attività educative incentrate sull’uso più sostenibile dell’acqua, attraverso attività formative interdisciplinari, lezioni e corsi volti a formare giovani talenti sui temi dell’educazione allo sviluppo sostenibile, dell’eco-idrologia, della geografia culturale, della socio-ecologia, dell’antropologia visiva, della museologia, delle digital humanities e dei tourism studies. Saranno un centinaio i beneficiari diretti delle attività di formazione programmate nel periodo 2020-2023, di cui la metà provenienti da paesi del Sud del mondo.

Lascia un commento