Bmo Gam: il report sugli investimenti responsabili 2019

9 Apr 2020
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Bmo Global Asset Management (Bmo Gam) ha pubblicato il 6 aprile la sua “Relazione sugli Investimenti Responsabili per il 2019”. Un documento il cui la società di gestione analizza i progressi compiuti sul fronte engagement. «Nel corso del 2019 Bmo Gam ha interagito con 765 società in 44 Paesi – si legge nel report –, portando a 5.500 il numero delle società, presenti in 87 Paesi, con cui ha lavorato negli ultimi 20 anni».

La società individua 313 “pietre miliari” raggiunte l’anno scorso, che rappresentano un cambiamento significativo nelle pratiche Esg a seguito dell’attività di engagement. Di queste quasi un terzo (28%) riguardava il cambiamento climatico e il 16% la gestione ambientale. Nello specifico il 30% delle azioni della società nel corso del 2019 ha riguardato i temi ambientali, con particolare riferimento al climate change: 87 aziende globali si sono impegnate ad allineare i loro obiettivi di riduzione delle emissioni con l’obiettivo di 1,5 gradi fissato dall’Accordo di Parigi. La percentuale maggiore (40%) ha interessato le questioni sociali, in particolare sugli standard lavorativi. Mentre un restante 30% di azioni di engagement ha riguardato gli aspetti di governance, in particolare in merito alla composizione dei Cda e del senior management.

La società identifica l’azione di engagement anche in connessione agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sdgs) delle Nazioni unite, sottolineando come il 72% dell’attività di engagement avesse un collegamento diretto con uno specifico Sdgs.

Lascia un commento