Cdp, il 70% delle grandi aziende non comunica l’impatto sulla deforestazione

19 Lug 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Nel nuovo report “The money trees: The role of corporate action in the fight against deforestation” pubblicato da Cdp (l’ex Carbon Disclosure Project) il 16 luglio, emerge che la maggioranza delle grandi aziende non comunica in modo trasparente l’impatto delle proprie attività sulla deforestazione, oltre a non adottare misure adeguate per la salvaguardia del verde. Nel report si sottolinea che sono oltre 1.500 le aziende con un impatto significativo sulla deforestazione o che possono incorrere nel rischio di deforestazione ambientale. Nonostante l’invito della non profit a rendere noti i dati, il 70% non l’ha fatto. Le aziende sono state invitate a divulgare i dati su quattro prodotti legati alla deforestazione: legname, olio di palma, bestiame e soia.

Secondo Cdp la trasparenza aziendale sulla tematica (con un tasso di divulgazione del 30% nel 2018) è inferiore rispetto a quella su altre questioni ambientali come cambiamento climatico e sicurezza idrica. Inoltre, circa un quarto (24%) delle società non intraprende o adotta misure circoscritte per combattere la deforestazione, ad esempio concentrandosi su una singola categoria merceologica senza rendere più sostenibili le altre merci che attraversano la propria catena di approvvigionamento.

Lascia un commento