Città a zero emissioni, il primo report dell’iniziativa del Wef

15 Gen 2021
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

È pubblico il primo rapporto elaborato all’interno della Net Zero Carbon Cities – Systemic Efficiency Initiative del World Economic Forum. Si tratta di un documento d’inquadramento globale che delinea le prospettive per accelerare le iniziative di decarbonizzazione e resilienza nelle città in tutto il mondo.

Frutto della collaborazione tra Schneider Electric, il Gruppo Enel e il Wef, “Net Zero Carbon Cities: An Integrated Approach” delinea l’esigenza e i benefici di un approccio energetico integrato nella progettazione e nella gestione degli edifici, della mobilità, sfruttando un’infrastruttura di rete digitalizzata e intelligente in un contesto urbano.

Dal lancio dell’iniziativa un anno fa, Schneider ed Enel hanno collaborato insieme alla comunità per accelerare la transizione verso la neutralità delle emissioni in 100 città entro il 2030. Oggi, infatti, le città rappresentano circa il 70% delle emissioni mondiali di anidride carbonica e consumano il 78% dell’energia del pianeta, perciò il loro efficientamento è essenziale per raggiungere l’obiettivo dell’Accordo di Parigi.

Il documento è il primo di una serie di risultati futuri che nasceranno dalla collaborazione tra grandi città, varie reti di sindaci, rappresentanti di alto livello del mondo accademico, organizzazioni non governative, l’industria e la finanza, per accelerare i progressi delle città verso una transizione green e sostenibile.

Lascia un commento