Confindustria Ceramica mappa gli associati sugli Sdgs

1 Lug 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Confindustria Ceramica ha mappato le azioni realizzate e in corso sul fronte Sdgs. Realizzata con il supporto di Focus Lab e pubblicata ad inizio 2019, si tratta di «una delle prime esperienze» di Review da parte di distretti e segmenti industriali in Italia. «La ricerca – si legge nel documento – ha fatto emergere complessivamente 55 tra progetti, iniziative e pratiche rilevanti sviluppate dal settore negli ultimi anni. In sintesi, emerge che i 55 progetti selezionati sono allineati a 9 Sdgs. Tra questi, in particolare spiccano il Goal 12 (Produzione e Consumo Responsabili) con 23 pratiche, il Goal 9 (Imprese, Innovazione e infrastrutture) con 7 progetti e il Goal 8 (Lavoro dignitoso e Crescita Economica) con 6 iniziative».

Le azioni in corso o realizzate, prosegue la ricerca, «si concentrano principalmente su due ambiti principali:
• Il prodotto ceramico, che per le sue caratteristiche intrinseche garantisce un impatto ambientale ridotto sul ciclo di vita e si presta ad approcci di economia circolare in fase di produzione e smaltimento, ed è stato oggetto di un forte sforzo di innovazione sul fronte delle performance ambientali, divenute una caratteristica distintiva assieme alla qualità e al design.
• Il processo produttivo e le attività “di sistema”, che vedono una combinazione tra approcci di ottimizzazione e innovazione Green sul fronte tecnologico e l’adozione di pratiche gestionali che consentono l’ottenimento di certificazioni dei sistemi di gestione ambientali. A questo si aggiunge il rafforzamento delle policy sulla salute e sicurezza oltre gli obblighi normativi, ma anche la collaborazione tra diversi soggetti territoriali su nuovi approcci di partnership sul fronte cultura, education, ricerca e più in generale, Responsabilità Sociale d’Impresa».

 

Lascia un commento