Deloitte: misurare il ritorno sociale degli investimenti per un welfare migliore

24 Nov 2016
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

E’ stato presentato nella Deloitte Greenhose il libro “Ne vale la pena? Misurare il ritorno sociale degli investimenti per un welfare migliore” a cura di professionisti Deloitte che ricoprono importanti ruoli a livello nazionale e internazionale e con la prefazione di Guido Borsani, partner Deloitte e Public Sector Leader di Deloitte.

Il volume presenta un modello pratico per quantificare il valore degli interventi sociali – analizzandone sia gli effetti finanziari che gli effetti sul welfare dei cittadini, che non possono essere studiati direttamente nei rendiconti. L’evento ha visto il patrocinio della Fondazione Deloitte, realtà costituitasi da poco che si pone come obiettivo quello di avere impatto e concrete ricadute sulla società, oltre a un proficuo scambio con le realtà che vogliono portare un contributo di valore ai cittadini.

Il concetto centrale del libro è il ritorno sociale dell’investimento, che permette nella fase progettuale di dare contorni precisi ai cambiamenti e ai benefici che si vogliono realizzare. Tra i partecipanti all’incontro anche Pasquale Napoli, portavoce per Banca Prossima e Fondazione FITS! «tra i due Sroi, ovvero il valutativo, condotto ex-post e quello previsionale, per prevedere quanto valore sociale sarà creato se le attività raggiungono gli obiettivi prefissati – Banca Prossima e FITS! si stanno concentrando su quest’ultimo, al fine di definire a fianco del budget economico un vero e proprio budget sociale».

Lascia un commento