Finanza, stop viaggi premio extra lusso: rischi di immagine

22 Lug 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Stop ai viaggi premio alle Hawaii da parte delle società finanziarie, perché non danno una bella immagine dell’azienda. In un mondo in cui banche e reti di consulenza sono abituate a premiare parte dei dipendenti con lussuose trasferte in località di prestigio, la scelta di Charles Schwab, banca e società di brokeraggio di San Francisco, segna un importante passaggio culturale. La notizia è stata riportata dal Wall Street Journal, il quale ha menzionato come fonte una mail interna di Charles Schwab, nella quale si definivano i super viaggi come appartenenti a “un’epoca differente”, e si spiegava come oggi tali benefit pongano “significativi rischi reputazionali”. Anche di fronte alla necessità di affrontare una crescente pressione competitiva sulle proprie commissioni.

 

 

Lascia un commento