Il norvegese Gpfg annuncia il divestment da tre società

22 Gen 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Norges bank investment management (Nbim), gestore del fondo sovrano norvegese Government pension fund global (Gpfg), ha annunciato il 17 gennaio scorso di aver aggiunto altre tre società all’elenco delle aziende escluse dal suo portafoglio.

Il fondo, che detiene un patrimonio di quasi mille miliardi di dollari, ha disinvestito dalla società energetica Usa, Evergy, dal Gruppo australiano, Washington H. Soul Pattinson & Co, e dal produttore di tessuti cinese, Texwinca Holdings. Per la utility Usa e la società australiana (le cui attività includono un portafoglio di industrie, dal farmaceutico,ai materiali da costruzione, alle risorse naturali) il divestment è dipeso dalla  scoperta che entrambe le aziende conseguono il 30% o più dei ricavi dalla produzione di carbone termico, in contrasto con la politica di investimento del fondo. Per Texwinca Holdings, a causare l’esclusione sarebbero state le sistematiche violazioni dei diritti umani negli stabilimenti produttivi del Vietnam.

 

Lascia un commento