Gli investitori chiedono a Hsbc di fermare gli investimenti sul carbone

15 Mar 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Un gruppo di società, tra cui Schroders, Hermes Eos, EdenTree e Ethos Foundation, ha inviato una missiva a John Flint, amministratore delegato di Hsbc, per chiedere di escludere il finanziamento di progetti per il carbone in Indonesia, Bangladesh e Vietnam. Tra le richieste del gruppo, che insieme gestisce un patrimonio di oltre un miliardo di dollari, c’è anche quella di cessare “i servizi generali di finanziamento, sottoscrizione e consulenza alle imprese che dipendono in larga misura dall’estrazione o dalla produzione di carbone”.

La lettera è stata coordinata da ShareAction, organizzazione d’investimento responsabile. Hsbc ha promesso di smettere di finanziare nuovi progetti per il carbone in gran parte del mondo in occasione della sua riunione annuale dello scorso aprile. Tuttavia, la banca britannica ha dichiarato che continuerà a investire in Indonesia, Bangladesh e Vietnam fino al 2023, sostenendo che l’energia a carbone è l’unico modo realistico per aumentare sufficientemente l’approvvigionamento energetico in territori dove vaste fasce della popolazione non hanno accesso all’elettricità.

Lascia un commento