Hsbc quota i primi Etf sostenibili su Borsa Italiana

7 Lug 2020
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Tre nuovi Etf azionari sostenibili di Hsbc Global Asset management hanno fatto il loro debutto ieri sul mercato EtfPlus di Borsa Italiana. Si tratta dell’Hsbc Europe Sustainable Equity Ucits Etf, l’Hsbc Japan Sustainable Equity Ucits Etf e l’Hsbc Usa Sustainable Equity Ucits Etf. Con questa nuova emissione, Hsbc si colloca come nuovo emittente Sri sulla piazza finanziaria italiana.

I cloni, si legge in una nota, fanno parte di «una nuova generazione di Etf sostenibili lanciata a inizio giugno 2020», in cui Hsbc Global Am unisce gli investimenti green «a un’esposizione efficiente in termini di costi ai mercati azionari, sia sviluppati sia emergenti, a livello globale, regionale e nazionale».

Gli Etf replicano gli indici Ftse Russell Esg Low Carbon Select e, oltre a puntare su un incremento del 20% dello score Esg, si concentrano su due aree della carbon exposure: una riduzione del 50% delle emissioni di carbonio e un taglio del 50% delle riserve di combustibili fossili rispetto all’indice standard. «Tale approccio fondato su tre pilastri prende in considerazione anche la neutralità del Paese e del settore, all’interno di determinati intervalli, rispetto agli indici di capitalizzazione di mercato di riferimento, incorporando al contempo una lista di esclusione personalizzata, basata sui principi del Global Compact delle Nazioni Unite e su altri fattori di sostenibilità», si legge ancora nella nota.

Gli Etf hanno l’obiettivo di replicare la performance degli indici sottostanti, riducendo al minimo la tracking difference tra il fondo e l’indice.

Lascia un commento