I dipendenti di Amazon portano il climate change al meeting annuale

24 Mag 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

L’attivismo dei dipendenti imprime una forte accelerazione all’evoluzione, in chiave green, del gigante dell’e-commerce Usa Amazon. Nel corso del meeting annuale, che si è tenuto a Seattle, mercoledì 22 maggio, è stata inserita in agenda una proposta legata al cambiamento climatico, sostenuta da circa 7.600 dipendenti, con l’obiettivo di invitare la società a redarre un report pubblico con le informazioni relative ai progetti in corso per affrontare i problemi legati al clima, e i piani per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Come riporta Bloomberg, due mesi fa Amazon, quando era arrivata la presentazione della proposta da parte del gruppo di attivisti, si era opposta alla risoluzione, citando gli sforzi già in atto per ridurre la quantità di imballaggi e gli investimenti in energia eolica e solare.

Ora, a due mesi di distanza e proprio durante l’appuntamento istituzionale, la società ha annunciato un’iniziativa per eliminare la produzione di carbonio da metà delle consegne ai clienti entro il 2030. Ma il gruppo di attivisti sostiene che la risposta dell’azienda non è ancora sufficiente per spingerli a ritirare la risoluzione.

Lascia un commento