Molestie sul lavoro. Facebook apre ai tribunali

16 Nov 2018
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Fine all’arbitrato privato obbligatorio nei casi di richieste di presunte molestie sessuali per i dipendenti di Facebook. La decisione del più grande Social media al mondo arriva dopo analoghe risoluzioni prese da Alphabet Inc. (Google) e Microsoft Corp.

Contrariamente a quanto accaduto finora, dunque, la società permetterà ai propri lavoratori di percorrere direttamente la strada giudiziaria, se lo vorranno. Venerdì scorso, Facebook ha pubblicato un aggiornamento della propria policy relativa alle relazioni sul posto di lavoro. La policy sulle molestie era stata annunciata pubblicamente un anno fa.

Lascia un commento