Prodotti Sri – Dalla piattaforma web ai gender bond

28 Mar 2017
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Una serie di occasioni di investimento Sri dalla rassegna stampa settimanale di ETicaNews (vedi ET.observer – L’occhio sostenibile della settimana di ieri)

Una scossa di sostenibilità arriva da Toronto, dove Scotia iTrade, il “braccio” di Bank of Nova Scotia che opera nell’intermediazione diretta, ha annunciato il lancio di nuovi tool di investimento diretto nelle società che applicano parametri Esg. Nello specifico, i nuovi strumenti consentono ai clienti canadesi della banca di sottoscrivere investimenti allineati ai propri valori personali, attraverso l’utilizzo della piattaforma Scotia iTrade.

In Australia, invece, compare un prodotto per scommettere sulla diversity nelle aziende. La National Australia Bank (Nab) ha emesso il primo bond che finanzia e promuove la parità di genere sul luogo di lavoro. Il Nab Social Bond (Gender Equality) ha chiuso, infatti, un round da 500 milioni di dollari australiani, ed è stato sottoscritto, non solo da investitori istituzionali con sede in Australia, ma anche in Gran Bretagna, Hong Kong, Singapore, Svizzera, Corea e Taiwan.

Sempre in tema di gender equality, ma anche di emissioni milionarie, la International Finance Corporation (Ifc), agenzia della Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (Birs), ha dato l’abbrivio a un innovativo Social Bond Program, attraverso l’emissione di un’obbligazione da 500 milioni di dollari per finanziare l’imprenditoria femminile e le comunità a basso reddito nei mercati emergenti. Il bond è stato sottoscritto per 1,4 volte il suo ammontare da oltre 40 investitori istituzionali.

 

Lascia un commento