Sharing economy, l’Antitrust favorevole a una nuova disciplina

21 Lug 2016
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Via libera dell’Antitrust a una disciplina delle piattaforme che svolgono attività di sharing economy, per la condivisione di beni e servizi attraverso la rete. Come riporta Primaonline.it, nel corso di un’audizione presso le Commissioni Trasporti e Attività produttive della Camera, il presidente dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, Giovanni Pitruzzella, ha espresso un parere favorevole sulla proposta di legge presentata in materia da un gruppo interparlamentare.

Nell’arco dei prossimi dieci anni, ha spiegato Pitruzzella, gli introiti globali di questo nuovo settore dell’economia digitale potranno passare dagli attuali 13 miliardi di euro a 300. A suo avviso “è opportuno perciò disciplinare l’attività delle piattaforme che consentono di gestire rapporti sia profit sia non profit, per scambi di casa, affitti privati, taxi privati, car sharing, banche del tempo e quant’altro”. Leggi l’intero articolo cliccando qui.

Lascia un commento