Ubs lancia nuovo Etf Esg sui bond Paesi emergenti

10 Set 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

L’attenzione degli investitori italiani per i bond dei Paesi Emergenti continua a crescere. Secondo dati Assogestioni, l’Aum dei fondi comuni UCITS obbligazionari Paesi Emergenti autorizzati in Italia è quasi raddoppiato da fine 2015 al primo trimestre 2019, passando da 18,07 a 33,57 miliardi di euro: se a fine 2015 questa asset class rappresentava il 5,67% degli aum investiti in fondi obbligazionari, oggi sfiora il 9 per cento.

Per venire incontro a questo interesse degli investitori italiani con un’offerta sempre più granulare e diversificata, Ubs Asset Management amplia la sua gamma di soluzioni sull’obbligazionario Paesi Emergenti, quotando su Borsa Italiana il primo Etf Investment Grade con filtro Esg su questa asset class: UBS ETF (LU) J.P. Morgan USD EM IG ESG Diversified Bond UCITS ETF.

Il nuovo strumento offre esposizione a obbligazioni sovrane, quasi-sovrane e societarie dei Paesi Emergenti denominate in dollari di alta qualità, solo Investment Grade, con un filtro Esg. Il prodotto è particolarmente interessante per tutti quegli investitori sensibili alle tematiche di assorbimento di capitale come le assicurazioni, oltre che a quegli investitori particolarmente attenti agli investimenti sostenibili come i fondi pensione. L’Etf è disponibile sia nella share class a cambio aperto sia in quella con copertura del rischio valutario.

Lascia un commento