Ubs punta su “development e social impact bond”. Ma «occorre conoscerli»

7 Nov 2016
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

I green bond hanno avuto e ricevono una grande copertura stampa. Ma sono i fondi e le obbligazioni con “development and social impact” per cui Ubs vede reali potenziali di crescita nel futuro. «Oggi hanno una scala ridotta – ha spiegato a Bloomberg nei giorni scorsi Andrew Lee, responsabile impact investing della banca – ma cresceranno in popolarità e dimensione non appena il mercato inizierà ad accettarli e a riconoscerli».

A differenza dei green bond, ha continuato Lee, che sono «molto specifici e dedicati a questioni ambientali, i development e social impact product sono interessanti per il forte legame con gli effetti sul territorio».

La domanda per questi prodotti, riporta Bloomberg (citando dati di Social Finance), sta crescendo costantemente. Oltre 60 social impact bond sono stati lanciati dal 2010, raccogliendo 216 milioni di dollari di capitali dedicati a problemi sociali. E molti altri sono in fase di lancio.

La stessa Ubs ha raccolto capitali per diversi prodotti a impatto, inclusi i 471 milioni di dollari di aprile per il proprio Oncology Impact Fund, rivolto all’investimento in nuovi trattamenti e terapie.

 

Lascia un commento