Unece pubblica il suo primo rapporto su percorso Sdgs

30 Mar 2020
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

La Commissione economica per l’Europa delle Nazioni unite (Unece) ha pubblicato il suo primo rapporto “Towards achieving the sustainable development goals in the Unece region – a statistical portrait of progress and challenges” che rappresenta, scrive la newsletter Asvis, «un significativo contributo, anche sul piano metodologico, per armonizzare la batteria di indicatori necessari in ogni Paese per misurare i 169 target dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile». La pubblicazione offre anche una panoramica dei progressi compiuti in ciascun Paese dell’organizzazione (con sede nell’antico palazzo della Società delle nazioni di Ginevra) che va ben al di là dei confini europei e riunisce quasi tutti gli istituti nazionali di statistica ufficiale più avanzati al mondo.

Il Rapporto, diffuso il 17 marzo, si basa sull’analisi di 49 indicatori regionali, utilizzati per esaminare i 17 Sdgs, scelti in relazione alla loro rilevanza per la regione Unece e alla disponibilità dei dati. L’area Unece racchiude il 17% della popolazione mondiale e comprende i Paesi europei, gli Stati Uniti, il Canada, Israele e cinque Paesi dell’Asia centrale (Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan). Il Rapporto condivide i progressi su persone, pianeta, prosperità, pace e partenariato, le cinque linee guida dell’Agenda 2030.

Scarica il report.

Lascia un commento