primi risultati sulla finanza Esg in azienda

IGI 2019, le aziende dei green bond e loans italiani

6 Giu 2019
News Risparmio SRI Commenta Stampa Invia ad un amico
Aumentano le emissioni di green bond, e il 24% delle aziende ha attivato forme di finanziamento green. Raddoppia (dal 35 al 61%), rispetto al 2018, chi considera la sostenibilità nell’area finanza. I dati completi alla ESG Business Conference

Quante sono le aziende italiane che emettono green bond o altri strumenti di finanza responsabile? La risposta arriva dai primi risultati dell’Integrated Governance Index (IGI) 2019, quarta edizione del progetto di ricerca sull’integrazione degli Esg nei modelli di gestione delle aziende. La ricerca sarà presentata in dettaglio nel corso della ESG Business Conference del prossimo 13 giugno, a Milano. Nel 2019, il 12% delle aziende quotate appartenenti al campione IGI (composto da 61 aziende in totale, di cui otto non quotate) ha emesso almeno un green bond, in aumento rispetto al 10% registrato nel 2018 (su un campione di 47 aziende, tutte quotate). Fa il suo ingresso, tra gli strumenti Sri, anche il climate bond, emesso per ora da una sola società. Scendono invece le preferenze per i social bond (dal 5% del 2018 al 2%), e rimane costante, sopra l’85%, la percentuale di chi non ha emesso alcuno strumento di finanza sostenibile. Inoltre, anche una fra le otto società non quotate presenti nel campione (novità dell’edizione 2019) ha emesso un green bond.

Fonte: Integrated Governance Index 2019

Se guardiamo alle aziende quotate che stanno valutando l’emissione di strumenti di finanza responsabile, nel 2019 si riduce la percentuale di chi non sta valutando nessun tipo di strumento Sri. Sono sempre i green bond a riscuotere maggiori consensi, con il 33% di aziende che ne valuta l’emissione (era il 28% nel 2018). Un 2% di aziende sta inoltre valutando l’emissione di climate bond, restano sostanzialmente stabili i social bond, mentre è in calo chi sta valutando l’emissione di un impact bond.

Fonte: Integrated Governance Index 2019

UN QUARTO UTILIZZA SUSTAINABLE/GREEN LOANS

Spaccato interessante quello che riguarda le forme di finanziamento green o sustainable: ben il 24% delle aziende quotate IGI ha attivato questo tipo di finanziamento, nel 2% dei casi è allo studio per il 2019, e nel 30% l’azienda è interessata a valutarne le opportunità.

Fonte: Integrated Governance Index 2019

 

BOOM DELLA SOSTENIBILITÀ NELLA FINANZA

Cresce molto, infine, la percentuale di aziende quotate che considerano la sostenibilità nell’ambito della propria finanza. Il 61% del campione IGI 2019 la considera già oggi, e il 23% ritiene di farlo in futuro. Soltanto il 16% non lo prende in considerazione. Quasi un raddoppio, in percentuale, rispetto ai dati del campione IGI 2018, dove solo il 35% dei rispondenti aveva risposto “sì” alla stessa domanda (e il 19% riteneva di farlo nel prossimo futuro).

Quali sono le motivazioni che spingono a integrare la sostenibilità nella finanza? Nel quesito, con possibile risposta multipla, l’88% ha indicato una migliore relazione con gli investitori responsabili, l’84% un miglior rapporto con gli stakeholder (fornitori e clienti), il 77% l’obbligo normativo (dlgs 254) nella rendicontazione bilancio integrato o di sostenibilità, il 56% l’inclusione negli indici di sostenibilità. Mentre il 33% considera la sostenibilità nella funzione finanza per raccogliere risorse su progetti specifici, e il 26% per migliorare il costo del credito.

 

Fabio Fiorucci

Lascia un commento