Banca Valsabbina sotto i riflettori della campagna “Banche armate”

14 Lug 2017 In Breve Commenta Commenta Stampa Invia ad un amico

Tre istituti missionari animatori della campagna di pressione “Banche armate” hanno scritto il 12 luglio una lettera aperta alla Banca Valsabbina per «fare chiarezza sui rapporti tra Banca Valsabbina e R.W.M. Italia, azienda che produce ed esporta all’Arabia Saudita le micidiali bombe della classe MK 80».

Un caso che ricorda al mondo creditizio l’importanza del fattore “S” tra i fattori Esg (Environmental, social, governance), in un momento in cui si sta prestando molta più attenzione alle variabili ambientali e di governance dell’attività aziendale.

A scrivere all’istituto bresciano sono stati padre Mario Menin (direttore di Missione Oggi, bimensile dei missionari Saveriani), padre Efrem Tresoldi (direttore di Nigrizia, mensile dei missionari Comboniani) e padre Alex Zanotelli (direttore di Mosaico di pace, mensile della sezione italiana di Pax Christi).

Lascia un commento