Fondapi, i migliori rendimenti nella gestione multicomparto

7 Giu 2018
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Fondapi chiude il bilancio di 10 anni di gestione multicomparto con un risultato da “primo della classe”. I comparti del fondo pensione negoziale per i lavoratori delle piccole e medie imprese italiane, infatti, hanno messo a segno un rendimento combinato di gestione del 61,04% , il più alto su 32 fondi negoziali che hanno pubblicato sul loro sito la quota di dicembre 2017 dei comparti finanziari. I dati, forniti da un’elaborazione MondoInstitutional, rilevano una media assoluta, nel periodo 2008-2017 del 46,88 per cento. Fondapi si rivela, così, il miglior fondo contrattuale in un periodo di 10 anni e il secondo su un periodo di cinque anni. Un risultato importante per il fondo che, dal 2008, ha intrapreso la strada Sri definendo l’approccio insieme al provider di indici Esg Ecpi.

«Il rendimento del 61% è dato dalla media aritmetica dei comparti Crescita e Prudente, escluso il comparto Garanzia (per cui è più complesso effettuare un’operazione di questo tipo)», commenta Mauro Bichelli, direttore di Fondapi, contattato da EticaNews per commentare il risultato. «Il nostro approccio è nato nel 2008 con l’adozione degli indici Ecpi per tutte le azioni e tutte le obbligazioni dei comparti finanziari. Gli indici di sostenibilità rappresentano, appunto, il nostro parametro rischio/rendimento e i gestori a cui affidiamo i mandati devono battere il rendimento del benchmark diviso per il rischio». I gestori, inoltre, possono allocare gli investimenti su una “watchlist” di titoli che abbiano un rating di sostenibilità più basso «con l’eslcusione dell’ultima classe, che detiene lo score Ecpi più basso».

Lascia un commento