Gbpa, Bei prima banca di sviluppo per emissioni di green bond

10 Lug 2020
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

La Banca europea degli investimenti (Bei) è stata premiata come il maggiore emittente di obbligazioni verdi tra le banche di sviluppo negli ultimi dieci anni. Il riconoscimento internazionale è stato assegnato durante la quinta edizione annuale dei Green Bond Pioneer Awards (Gbpa), annunciata il 7 luglio dalla Climate Bonds Initiative, organizzazione non profit che promuove investimenti su larga scala per favorire un’economia a basse emissioni di carbonio.

Il Gbpa, lanciato nel 2016 in partnership con il London Stock Exchange Group, è il principale riconoscimento internazionale delle migliori pratiche e innovazioni nella finanza verde da parte di organizzazioni, istituzioni finanziarie e governi, e comprende green bond, prestiti e sukuk, e significativi sviluppi del mercato in termini di investimenti basati sul clima e sulla transizione. I Green Bond Pioneer Awards premiano le organizzazioni che attraverso le loro azioni in azienda, a livello nazionale o regionale, hanno dimostrato il potenziale della finanza green e spinto il mercato con l’esempio positivo.

A dominare la classifica del 2019, che con un totale di 258 miliardi di dollari in obbligazioni e prestiti verdi emessi nel mondo è stato un anno record, sono gli Stati Uniti, la Cina e la Francia. Quest’anno però hanno partecipato alla premiazione anche nuovi emittenti verdi dall’America centrale, Caraibi, Medio Oriente, ed Europa orientale e mediterranea, un ingresso che riflette la crescita di diversità globale nella creazione di finanziamenti verdi.

Lascia un commento