La Cina frena il mercato dei green bond

11 Mag 2017
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Il primo trimestre del 2017 ha visto una brusca frenata nelle emissioni di green bond. Questa situazione potrebbe essere il risultato del tentativo di puntare troppo in fretta a un pubblico diffuso in corso da qualche tempo.

Le società cinesi, infatti, che hanno spinto le emissioni fino a un record di 94 miliardi di dollari nel 2016, sono ora praticamente assenti dagli ultimi dati, il che farebbe pensare all’inizio di un raffreddamento degli entusiasmi iniziali.

Dal 2007 sono stati vendute obbligazioni verdi per un totale di quasi 250 miliardi di dollari che sono andati a finanziare progetti ambientali come energie rinnovabili, efficienza energetica e infrastrutture legate ai servizi idrici.

I maggiori sottoscrittori di green bond del 2017 per ora sono Bnp Paribas, Credit Agricole, Morgan Stanley, Hsbc, Natixis, Barclays e Sek.

Lascia un commento