Chiesi Farmaceutici diventa società benefit

6 Feb 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Chiesi Farmaceutici ha modificato il proprio statuto diventando una società benefit, nuova forma giuridica d’impresa (legge 208/2015) che integra nel proprio oggetto sociale una duplice finalità: oltre agli obiettivi di profitto persegue lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente, e si impegna a creare valore non solo per gli azionisti ma anche per gli altri portatori d’interesse. Il percorso di Chiesi non si limita all’headquarters italiano ma abbraccia altre filiali a livello globale. La filiale americana del gruppo, Chiesi Usa, grazie alla disponibilità della legge, è diventata anch’essa una benefit corporation e altre filiali come Brasile, Regno Unito, Germania, Spagna, Olanda e Francia, pur non disponendo della legge, hanno previsto un’integrazione statutaria ad hoc, con l’esplicitazione delle finalità di impatto sociale e ambientale.

La società benefit è stata introdotta nel 2010 come benefit corporation negli Usa e ora è in fase di diffusione in vari Paesi del mondo. L’Italia è stato il primo paese al di fuori degli Stati Uniti ad avere introdotto questo modello nel gennaio 2016 (leggi altri articoli sulle società benefit e le BCorp qui).

 

Lascia un commento