Dalla Bcc San Marzano il bilancio integrato 2015 e l’equity crowdfunding

ET.Pro
11 Ott 2016
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Bcc San Marzano ha presentato il Bilancio Integrato 2015 della banca. Uno strumento che l’istituto di credito pugliese ha scelto di utilizzare da diversi anni per illustrare come strategia, governance, performance e prospettive future consentano alla banca di creare valore nel contesto in cui opera. La presentazione è stata affidata a Mauro Roussier Fusco, in rappresentanza dell’Ufficio Pianificazione e Controllo Bcc San Marzano, che ha sottolineato come il bilancio integrato sia sostanzialmente il risultato di una strategia di comunicazione orientata a fornire un’informativa completa sugli aspetti finanziari e non finanziari (ambientali e sociali), connettendo strategia, governance, modello di business, gestione del rischio, remunerazione e sostenibilità per testimoniare la capacità della banca di creare valore.

Come si legge in un comunicato dell’istituto finanziario, si tratta di uno strumento grazie a cui la Bcc San Marzano ha conquistato per ben due volte negli anni passati il prestigioso Oscar Bilancio della Ferpi (2008 e 2013). Per l’edizione 2015 la veste grafica è stata affidata ad un artista tarantino, Gian Marco De Francisco, che ha interpretato con grande maestria i valori e i principi fondanti della banca, attraverso una serie di tavole illustrate, che sono state esposte, alla stregua di opere d’arte, nell’auditorium della banca.

«Il bilancio integrato testimonia il nostro operato con trasparenza e completezza di informazioni – ha spiegato il direttore generale Emanuele di Palma che ha concluso i lavori descrivendo nel dettaglio il processo di generazione del valore aggiunto distribuito dalla nostra banca sul territorio -.  Una vera e propria opera che comunica in modo integrato il nostro progetto di qualità del servizio offerto alla comunità locale (dalle sedi al personale, dai prodotti alle iniziative)».

L’incontro è stata anche una positiva occasione di confronto per ricordare i 60 anni della Bcc San Marzano compiuti in una fase di profondi cambiamenti legati alla riforma del credito cooperativo italiano. Fase di cambiamenti in cui la Banca vuole essere protagonista puntando sull’innovazione e continuando ad investire nel territorio, ad esempio con l’equity crowdfunding per il sostegno alle nuove idee.

 

0 commenti

Lascia un commento