ET.Analist/ NN IP: «Con Covid-19 sono “emersi” i Social Bond»

ET.Pro
21 Lug 2020
ET.Analist Commenta Stampa Invia ad un amico

ET.Analist è lo spazio in cui ETicaNews raccoglie i contributi di analisti, asset manager e studiosi che fanno il punto su temi specifici del mondo della finanza sostenibile. Nell’ultimo numero (Finanza Sri, ultimi report degli analisti/ 17) NN Investment Partners nell’ultimo Green Bond Bulletin dal titolo “Impennata di emissioni di social bond e green bond governativi”, sottolinea come la crisi Covid-19 abbia tolto ai green bond il “primato” nel reddito fisso sostenibile, portando in luce il ruolo dei social bond. Nonostante ciò, «nel lungo termine le obbligazioni verdi continueranno a guidare la costruzione di una ripresa economica sostenibile», scrive NN IP.

Sui social bond, però, è bene fare una riflessione in quanto anche la loro finalità ha subito un cambiamento. In passato erano indirizzati in particolare verso i progetti di social housing e la creazione di posti di lavoro. Con la recente crisi, «agenzie e organizzazioni sovranazionali li hanno utilizzati per contribuire a mitigare il grave impatto sociale ed economico diretto e indiretto di Covid-19». Da aprile sono stati raccolti circa 20 miliardi di euro, soprattutto in Francia, Spagna, Italia, Paesi Bassi, Giappone e Africa, e il mercato è cresciuto il del 43%, raggiungendo quota 66 miliardi di euro. L’emissione più consistente è stata quella da 4 miliardi di euro dell’Unédic, l’ente francese che gestisce i contributi sociali contro la disoccupazione.

NN IP si aspetta che i principali emittenti continuino a essere agenzie, organizzazioni sovranazionali e istituzioni finanziarie, che rappresentano rispettivamente il 51%, il 16% e il 13% del mercato. La maggior parte dei social bond sono denominati in euro, con alcune emissioni in dollari USA e yen giapponesi. Non si ferma, intanto, il mercato dei green bond, con il mercato delle obbligazioni verdi governative in espansione. La Germania è sulla buona strada per emettere il suo primo green bond (probabilmente di 10 miliardi di euro) tra agosto o settembre di quest’anno.

Qui tutti i numeri di Et.Analist.

0 commenti

Lascia un commento