CON ASSOFONDIPENSIONE, MERCER ITALIA E DENTONS

Al via IV sondaggio su fondi pensione Esg

29 Apr 2021
News Finanza SRI Commenta Stampa Invia ad un amico
37 domande, suddivise in sei aree, volte a indagare il livello Esg dei Fondi pensione nella governance degli investimenti e non solo. Occhi puntati sulla trasparenza della policy Esg alla luce del nuovo regolamento e sulla Esg Identity, fil rouge della Esg Business Conference di giugno

È stata avviata lunedì la quarta edizione del sondaggio “L’ESG applicato dai Fondi pensione”, ricerca sviluppata da ETicaNews con Assofondipensione, con il supporto di Mercer Italia e Dentons. I 31 associati dell’organizzazione previdenziale saranno chiamati a confrontarsi con una serie di quesiti sul proprio grado di integrazione dei fattori ambientali, sociali e di governance (Esg). La ricerca pone l’attenzione su come i fondi pensione stanno assimilando gli Esg nella governance dei propri investimenti, con un focus particolare sul livello di engagement. L’indagine di quest’anno pone l’attenzione anche su due nuovi aspetti.

In primo luogo, l’edizione 2021 amplia lo spettro di indagine anche alla luce del “Regolamento in materia di trasparenza della politica di impegno e degli elementi della strategia di investimento azionario dei fondi pensione” introdotto con delibera Covip del 2 dicembre 2020, pertanto è richiesto agli associati di evidenziare in che modo è stata pubblicata la policy Esg, se nella formula comply or explain (vedi articolo Srd II, per i fondi pensione meglio “explain” che “comply”). Inoltre, la ricerca si concentra sugli investimenti Esg dei Fondi pensione, andando a indagare se nelle scelte di portafoglio è presa in considerazione anche l’identità Esg degli emittenti e non solo i criteri Esg adottati dal singolo prodotto in cui investire.

Il questionario, che resterà aperto fino a venerdì 7 maggio, è sviluppato su 37 domande, suddivise in sei aree: Integrazione Esg; Portafoglio Esg; Reporting e fiduciary duty; Sviluppo engagement; Monitoraggio engagement; L’investimento reale.

I RISULTATI 2020

Nella ricerca dello scorso anno (vedi edizione 2020) è emerso che i Fondi pensione italiani hanno iniziato a implementare interventi strutturali per affrontare la frontiera Esg tanto che nel 2020 è aumentata la percentuale di chi conferma la presenza di una figura esperta Esg interna al Fondo (vedi articolo Fondi pensione: «Più investimenti Esg»). Dal punto di vista del reporting, è forte la richiesta da parte dei Fondi pensione di un codice di condotta Esg in termini di dovere fiduciario (vedi articolo Fondi pensione: «Dateci uno stewardship code»). L’attenzione si è poi spostata sul tema dell’engagement e sulla necessità da parte dei Fondi di individuare un organismo capace di coordinare le singole iniziative di voto e di engagement con le aziende. E se da un lato una buona parte di fondi pensione prevede una forma di confronto Esg sugli asset investiti, resta tuttavia molto bassa la percentuale di chi riesce a monitorare questa attività (vedi articolo Fondi pensione: «Sfida engagement»).

I RISULTATI 2021

Come nel 2020, i risultati aggregati saranno oggetto di analisi in anteprima, attraverso un workshop ad hoc che punta a: (1) favorire l’engagement tra gli enti previdenziali e le aziende dell’ESG governance LAB, ed (2) esplorare il concetto di Esg Identity, ossia quanto è sostenibile anche il soggetto che gestisce i fondi previdenziali.

Il workshop online, organizzato da Assofondipensione ed ETicaNews assieme a Mercer Italia e Dentons, è fissato per giovedì 20 maggio alle ore 15 (vedi l’Agenda dei lavori).

I risultati finali aggregati verranno poi presentati da ETicaNews e Assofondipensione durante la sesta edizione della ESG Business Conference, conferenza annuale organizzata il prossimo 16 giugno. L’evento, rivolto a manager e professionisti degli Esg, prevede la presentazione delle ricerche di ETicaNews, tra cui l’Integrated Governance Index e, appunto, la ricerca sui Fondi pensione.

Noemi Primini

Lascia un commento