Illycaffè diventa una società benefit

ET.Pro
6 Mar 2020
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Illycaffè adotta lo status di “Società Benefit” e inserisce questo impegno all’interno del proprio statuto. Lo ha dichiarato la società in una nota diffusa il 4 marzo, in cui specifica anche la definizione di “Società Benefit”, ossia «quelle che nell’esercizio di una attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interesse».

Illycaffè sostiene di rafforzare, in questo modo,  il proprio principio di impresa come stakeholder company che si pone come obiettivo il miglioramento della vita dei propri stakeholder attraverso la creazione di valore per tutti gli attori coinvolti lungo la filiera produttiva. «Un modello di sviluppo sostenibile – si legge ancora – che persegue attraverso la condivisione del valore generato (sostenibilità economica), la crescita personale e un impatto positivo nelle comunità in cui opera (sostenibilità sociale) e il rispetto per l’ecosistema (sostenibilità ambientale)».

Sono tre gli ambiti di intervento recepiti nello statuto e sui quali l’azienda intende focalizzarsi: il primo è quello della catena responsabile del valore e dell’agricoltura sostenibile che si realizza attraverso l’analisi e il miglioramento degli impatti lungo la filiera del caffè, la ricerca sul campo e il trasferimento di conoscenza, nonché il sostegno all’agricoltura integrata per preservare e migliorare la qualità sostenibile del caffè; il secondo è legato alla qualità della vita, che viene perseguito attraverso i principi della sostenibilità economica, sociale e ambientale e anche favorendo partnership globali finalizzate a questo obiettivo; il terzo riguarda l’economia circolare a beneficio del pianeta che prevede il miglioramento dell’efficienza energetica e del consumo delle risorse per ridurre progressivamente le emissioni lungo la filiera.

0 commenti

Lascia un commento