La maggior parte degli Etf Esg è domiciliata in Europa

25 Giu 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

L’Europa detiene la quota più alta di Etf Esg (Environmental, social and governance) a livello mondiale. Questo nonostante la  maggior parte del patrimonio mondiale dei replicanti sia domiciliato negli Stati Uniti.

A rilevarlo è la società di ricerca indipendente Etfgi che, nel report Global Etfgi di maggio, approfondimento mensile sulla situazione degli Etf e degli Etp a livello mondiale, sottolinea che il 70% dei 5.320 miliardi di dollari del patrimonio mondiale investito in Etf è domiciliato negli Stati Uniti. Ma che il 60% delle attività dei cloni Esg è domiciliato in Europa. Come riportato anche dalla rassegna sostenibile di questa settimana (Et.Observer/ 182 –  Etf Esg, il primato europeo)  le motivazioni del “primato europeo” sulla sostenibilità sarebbero da ricercare anche nelle «linee guida normative di Paesi come Francia e Belgio», come dichiarato Deborah Fuhr, managing partner della società di ricerca, e i fondi pensione sarebbero i più focalizzati sull’investimento in Etf sostenibili.

Lascia un commento