NNIP: 45% degli istituzionali premia l’impatto green bond

ET.Pro
6 Mag 2021
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Le obbligazioni verdi guadagnano il primo posto nelle preferenze tra gli strumenti a reddito fisso più popolari tra gli istituzionali che vogliono “rendere verde” il loro portafoglio. Il dato emerge da un sondaggio condotto da NN investment Partners (NN IP) secondo cui il 45% degli investitori interrogati a livello globale, afferma che i green bond hanno il maggiore impatto positivo. Seguono i sustainability linked bond (37%), i social bond (11%) e i transition bond (7%).

Alla domanda sul maggiore ostacolo all’investimento in green bond, il 44% degli intervistati ha indicato la percezione di rendimenti inferiori, seguita dalla paura del greenwashing (38%) e dall’insufficiente capacità del mercato (19%).

Più di tre intervistati su cinque (63%) dicono che userebbero i green bond come un “impact bucket” separato dalla loro allocazione obbligazionaria tradizionale, mentre il 20% li userebbe per sostituire i corporate bond e il 17% per sostituire i titoli di stato.

0 commenti

Lascia un commento