Mirova Europe Environmental Equity Fund

Investire nella transizione in linea con il Green Deal

30 Nov 2020
Contributi Notizie Extra Commenta Stampa Invia ad un amico

 

 

 

La pandemia di Coronavirus ha messo in discussione i classici modelli di sviluppo economico, alimentando l’interesse sulle sfide ambientali e sociali a cui le società devono far fronte, sia nel breve sia nel lungo termine, compresi i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità e le crescenti disuguaglianze sociali e di genere. Questa presa di coscienza si inserisce sul solco aperto dal Green Deal Ue, il progetto che mira a fare dell’Europa il primo continente Net Zero Carbon entro il 2050. Il programma, lanciato l’11 dicembre 2019 dalla Commissione europea, ha definito un’ambiziosa tabella di marcia attraverso misure che mirano a rilanciare l’economia, a migliorare la salute delle persone e la qualità della loro vita, e a salvaguardare l’ambiente naturale. Questa strategia di crescita imprimerà slancio agli investimenti, alla ricerca e sviluppo e all’innovazione fra le principali aziende europee, ma fungerà anche da catalizzatore per la transizione ambientale iniziata nella regione quasi tre decenni fa. Secondo Suzanne Sennellart, gestore del Mirova Europe Environmental Equity Fund, la crisi innescata dalla pandemia Covid-19 può rappresentare un’opportunità per imprimere un’accelerazione alla transizione verso un mondo più sostenibile e per creare una “ripresa verde” con l’obiettivo di finanziare le innovazioni che contrastano il degrado ambientale e il riscaldamento globale, salvaguardando al contempo il capitale naturale.

INVESTIRE NELLA CLIMATE TRANSITION

Il Mirova Europe Environmental Equity Fund è l’evoluzione di una strategia tematica lanciata nel 2007. Investe in società di qualità focalizzate sulla transizione ambientale in settori supportati da driver di crescita strutturale, con l’obiettivo di creare un portafoglio diversificato con un impatto misurabile, allineato con uno scenario di contenimento del riscaldamento globale entro +1,5°C. Il Fondo tende a preferire società a media e bassa capitalizzazione e, come è prevedibile per un portafoglio ESG (Environmental, Social and Governance) ad alta convinzione focalizzato sull’impatto positivo oltre che sul rendimento degli investimenti, esclude settori come il petrolio e il gas e l’industria metallurgica e mineraria.

Le posizioni di portafoglio spaziano su tre aree ambientali chiave: l’economia circolare, l’efficienza energetica e le tecnologie innovative. Tutte attività che rivestono un ruolo centrale anche nella tabella di marcia e nelle politiche tracciate nell’ambito del Green Deal europeo.

 

Fonte: Mirova; la performance è cumulativa; la performance del fondo è calcolata al netto delle commissioni per la classe I/C (EUR), al 30 ottobre 2020. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. “Il Comparto è gestito attivamente. A fini puramente indicativi, la performance del Comparto può essere raffrontata con quella del Benchmark (MSCI EUROPE NET TOTAL RETURN EUR INDEX). Tuttavia, il Comparto non mira a replicare il Benchmark e può quindi scostarsi significativamente da esso”

AZIENDE IN PRIMA LINEA NELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE E INTELLIGENTE

Un’area di particolare interesse nell’attuale contesto è quella della mobilità sostenibile e intelligente. A partire dal 2019 c’è stata una forte attenzione per i viaggi, sia personali sia lavorativi, nonché per la logistica e i trasporti. L’introduzione di forme di trasporto pubblico e privato più pulite ed economiche è una delle principali aree su cui si concentra anche il Green Deal europeo. Il portafoglio Mirova identifica due società ben posizionate per beneficiare di questo trend: la francese Alstom e l’olandese Alfen.

Alstom è una presenza storica nel settore ferroviario, e nel 2015 è diventata un “pure player” specializzato in mobilità sostenibile su scala globale che mira a espandersi per poter fornire i propri servizi e prodotti in tutti i continenti. Le prospettive di sviluppo della società sono legate alla crescita demografica e all’espansione della pianificazione urbana e delle conurbazioni (ossia il processo di formazione di una città per collegamento tra centri urbani minori) nel mondo. L’attività di Alstom è focalizzata sui mercati della mobilità urbana, come bus, tram e metro elettrici e le infrastrutture verdi associate. Oltre ai vantaggi in termini di efficienza energetica associati all’elettrificazione, lo sviluppo di sistemi di trasporto elettrificati ha anche ricadute positive in aree come la sicurezza, l’inquinamento acustico, l’uso efficiente dei materiali e i rifiuti pericolosi.

Alfen offre soluzioni per l’integrazione di energie rinnovabili nelle reti. Occupa una posizione unica nell’ambito del processo di transizione energetica, ed è per questo che Mirova ritiene che il gruppo dovrebbe raggiungere solide prospettive di crescita legate al mercato per le reti intelligenti, lo stoccaggio di energia elettrica e la ricarica di veicoli elettrici. Alfen ha beneficiato non soltanto del decollo della produzione di energie rinnovabili, ma anche delle esigenze legate alla distribuzione di energia elettrica dai produttori ai consumatori. Il gruppo produce caricabatterie elettrici, trasformatori per reti elettriche, sistemi di accumulo stazionario di energia, nonché reti elettriche intelligenti per l’integrazione.

Oltre all’opportunità di investimento associata sia ad Alstom che ad Alfen, entrambe le società hanno ricevuto il rating ESG Mirova più elevato, e le loro attività contribuiscono direttamente al raggiungimento degli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite nelle aree Energia pulita ed accessibile (Obiettivo 7), Imprese, innovazione e infrastrutture (Obiettivo 9) e Lotta contro il cambiamento climatico (Obiettivo 13).

IL FONDO PREMIATO AGLI SRI AWARDS 2020

Il Mirova Europe Environmental Equity Fund si è aggiudicato il terzo posto nella categoria “Fondi Tematici” degli Sri Awards (vedi la news SRI Awards 2020 – categoria Tematici 3° posto per Natixis IM), i riconoscimenti per i migliori prodotti di Socially responsible investing (Sri) distribuiti in Italia, assegnati il 24 novembre 2020 durante la quinta edizione del Salone SRI (il campione analizzato è composto da 206 fondi Sri Tematici). I riferimenti a classifiche, etichette, premi o valutazioni non sono un indicatore della performance futura del fondo o del gestore degli investimenti.

Il Fondo ha anche ha ottenuto i marchi Greenfin e ISR.

 

 

RISCHI DEL FONDO: il Fondo investe principalmente in azioni di società europee. Gli investimenti azionari regionali possono subire forti fluttuazioni di prezzo e possono essere soggetti alle condizioni economiche locali. Il Fondo è soggetto a rischi specifici, tra cui: Rischio di liquidità. Il capitale di un investitore sarà a rischio, si può ottenere meno di quanto investito. Si prega di fare riferimento al prospetto completo su im.natixis.com per ulteriori dettagli sui rischi.

Mirova, Società del gruppo Natixis Investment Managers, ė una società di diritto francese regolata da AMF (GP 02-014)

Registrata al RCS di Parigi n. 394 648 216

Sede: 59, Avenue Pierre Mendès-France, 75013 – Parigi – Francia

Questo materiale viene fornito a scopo informativo solo a clienti professionali o investitori qualificati e non deve essere interpretato come una consulenza in materia di investimenti. Questo materiale non deve essere utilizzato con gli investitori retail. Le previsioni e le opinioni espresse sono alla data indicata e possono variare in base alle condizioni di mercato e ad altre condizioni. Non vi è alcuna garanzia che gli sviluppi siano conformi alle previsioni.

In Italia: Questo materiale è fornito da Natixis Investment Managers S.A., società di gestione degli investimenti ("Società di Gestione del Risparmio"), o dalla sua filiale Natixis Investment Managers S.A., Succursale Italiana, iscritta nell'apposito allegato all'Albo delle Società di Gestione del Risparmio tenuto dalla Banca d'Italia al n. 23458.3. Natixis Investment Managers S.A. è una società di gestione lussemburghese autorizzata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier, costituita secondo il diritto lussemburghese e registrata con il n. B 115843. Sede legale di Natixis Investment Managers S.A.: 2 rue Jean Monnet, L-2180 Lussemburgo, Granducato di Lussemburgo. Sede legale di Natixis Investment Managers S.A., Succursale Italiana: Via San Clemente, 1 - 20122, Milano, Italia. 

Le entità di cui sopra sono unità di business development di Natixis Investment Managers, la holding di una gamma diversificata di entità specializzate nella gestione e distribuzione degli investimenti in tutto il mondo. Le società di gestione degli investimenti controllate da Natixis Investment Managers svolgono qualsiasi attività regolamentata solo nelle e dalle giurisdizioni in cui sono autorizzati o autorizzati. I loro servizi e i prodotti che gestiscono non sono disponibili a tutti gli investitori in tutte le giurisdizioni.

 

 

 

Lascia un commento