ET.DIRECTORIES - I PROTAGONISTI DELLE ULTIME TRE SETTIMANE

Quelli che… fanno sostenibilità/ 46

7 Giu 2019
Senza categoria Commenta Stampa Invia ad un amico
Una selezione dei protagonisti della sostenibilità che ETicaNews ha incontrato nell'ultimo periodo. Una parte del mondo raccolto nelle ET.directories: Roberta D’Apice, Enzo Manes, Francesca Fossatelli, Cinzia Tagliabue, Matteo Bosco.

Nel corso delle ultime settimane, ETicaNews ha coinvolto o menzionato una serie di protagonisti del business sostenibile e responsabile. Di seguito, ne riportiamo alcuni, con una breve sintesi di ciò che hanno detto e delle posizioni che hanno espresso, con rimando al relativo articolo. Queste persone sono solo una minima parte delle centinaia di protagonisti che ETicaNews ha incrociato nel suo percorso, e che stiamo raccogliendo nelle nostre Directories, per offrire un riferimento unico ai professionisti dell’economia e finanza responsabile. Il servizio Directories fa parte del pacchetto ET.pro.

ABBIAMO PARLATO DI…

Roberta D’Apice, direttore del settore legale di Assogestioni

INTERVISTA: Così la diversity entra nelle Sgr

Negli ultimi anni i regolatori nazionali ed europei hanno intensificato molto gli sforzi sulla diversity e sulle pari opportunità nel settore bancario e finanziario. Dalla Direttiva 254 alla nuova Mifid II, aumentano le misure normative volte a migliorare la diversità nelle posizioni apicali e a diminuire il gender pay gap. Uno sforzo condiviso anche da Assogestioni, che lo scorso aprile ha istituito un apposito comitato Diversity, presieduto da Cinzia Tagliabue (ad di Amundi Italia), per promuovere iniziative che consolidino l’importanza del tema nell’industria del risparmio gestito. Per avere una panoramica completa sull’evoluzione normativa e sugli effetti concreti di quest’ultima, sia in Italia sia a livello europeo, ETicaNews ha intervistato Roberta D’Apice, direttore del settore legale di Assogestioni.

ABBIAMO PARLATO DI…

Enzo Manes, fondatore e presidente Intek Group

ARTICOLO: Manes, con Kme, lancia la Circular Academy

Il gruppo Kme, leader nel settore del rame e riconducibile alla Intek di Vincenzo Manes, ha creato la Circular Academy. Il primo Corso Executive “Circular Economy for Business” è previsto in ottobre di quest’anno. Prevede un percorso di approfondimento che permette di formare Circular Economy manager sviluppandone le capacità e le competenze in merito alle tematiche dell’economia circolare. L’Academy è sviluppata con il supporto dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna. Manes è considerato un imprenditore molto vicino alle tematiche sociali, con iniziative a impatto (Dynamo Camp) e di società benefit.

ABBIAMO PARLATO DI…

Francesca Fossatelli, responsabile public distribution Italia Vontobel Investment Banking

ARTICOLO: ETicaNews al webinar Bluerating sul Certificate di Vontobel

Il 27 maggio ETicaNews ha partecipato, assieme a Vontobel, al webinar “Impact Investing: perché far investire i tuoi clienti in un mondo migliore”. L’evento, organizzato da Bluerating, ha affrontato lo scenario degli investimenti Sri nel mondo e in Italia, attraverso l’Atlante Sri di ETicaNews. Si è poi concentrato sul Tracker Certificate Impact Investing del gruppo finanziario. Ha partecipato Francesca Fossatelli, responsabile public distribution Italia Vontobel Investment Banking.

ABBIAMO PARLATO DI…

Cinzia Tagliabue, ad Amundi Italia

INTERVISTA: Assogestioni: «Gender gap? Già dalla maternità»

I legislatori nazionali e il regolatore europeo stanno lavorando molto sul tema della diversità di genere nel settore bancario e finanziario. Per promuovere iniziative che consolidino l’importanza del tema nell’industria del risparmio gestito, anche Assogestioni ha intensificato i suoi sforzi, istituendo lo scorso aprile un apposito comitato Diversity che ha realizzato una «indagine scientifica» sulla diversità nelle Sgr. Lo spiega a ETicaNews Cinzia Tagliabue, presidente del nuovo comitato di Assogestioni e amministratore delegato per l’Italia di Amundi. Un progetto che ha l’obiettivo di «sensibilizzare le Sgr associate attraverso la definizione di best practice» nella parità di trattamento dei diversi generi.

ABBIAMO PARLATO DI…

Matteo Bosco, partner Conser

INTERVISTA: Conser: «Valutiamo l’Esg visto dagli altri»

L’aumento delle informazioni Esg (environmental, social and governance),  per quanto positivo in un’ottica di investimento sostenibile, fa emergere anche la necessità di una mappa del territorio. O meglio, di «una griglia di lettura neutra e facilmente comprensibile per supportare le scelte degli investitori». Matteo Bosco, che arriva da Aberdeen Am, dove ha ricoperto il ruolo di Head of Business Development Southern Europe and Switzerland, e prima ancora è stato per dieci anni ad di Credit Suisse Am in Italia, descrive  l’operato della società di consulenza Esg, Conser, di cui è partner da pochi mesi. Conser nasce nel 2007 e, in seguito all’intuizione della fondatrice Angela de Wolff, ha sviluppato un tool in grado di misurare l’impatto e la sostenibilità dei portafogli con l’obiettivo di creare una struttura omogenea di riferimento tra le diverse fonti di dati, rating, e classifiche Esg. Grazie alla sua metodologia unica “consensus-driven” utilizzata, di recente, nella creazione del modulo Esg Analytics di Trackinsight, Conser vuole concretizzare un approccio volto a fare ordine nella complessità, tenendo presenti «i bisogni specifici di ogni investitore».

Lascia un commento