Un’estate … di amore sacro e amor profano

25 Lug 2018
Senza categoria Commenta Stampa Invia ad un amico
«... diceva "addio bocca di rosa, con te se ne parte la primavera"».

Cartolina_estate_2013

C’era un cartello giallo
Con una scritta nera
Diceva “addio bocca di rosa
Con te se ne parte la primavera”
 
Ma una notizia un po’ originale
Non ha bisogno di alcun giornale
Come una freccia dall’arco scocca
Vola veloce di bocca in bocca
 
E alla stazione successiva
Molta più gente di quando partiva
Chi manda un bacio, chi getta un fiore
Chi si prenota per due ore
 
Persino il parroco che non disprezza
Fra un miserere e un’estrema unzione
Il bene effimero della bellezza
La vuole accanto in processione
 
E con la Vergine in prima fila
E bocca di rosa poco lontano
Si porta a spasso per il paese
L’amore sacro e l’amor profano

 

[Fabrizio De André (Bocca di rosa)]

 

Ci sono concetti, sedimentati nel tempo, che rappresentano una contrapposizione per antonomasia. Idee o ideologie che appaiono inavvicinabili, inconciliabili.

Eppure, un giorno, una novità, «come una freccia dall’arco scocca,
vola veloce di bocca in bocca». E, rapidamente, finisce per conquistare una propria identità,  finché il parroco «porta a spasso per il paese l’amore sacro e l’amor profano».

Aspettiamo continuamente questa caduta di barriere ideologiche e pregiudizi. In particolare, aspettiamo con convinzione il momento in cui economia e finanza torneranno a rappresentare un elemento pro-positivo (e non antagonista) della società in cui agiscono.

Le pubblicazioni di ETicaNews andranno in ferie fino al prossimo 3 settembre. Ma, dietro il “cartello giallo”, stiamo preparando un autunno di scoppiettanti “processioni”, per le quali varrà la pena prenotarsi per ben più che “due ore”.

ETicaNews vi augura un’estate ricca di baci mandati e di fiori gettati (e ricevuti).

Grazie sempre a tutti

 

 

 

 

Lascia un commento