Volkswagen, rating etico col freno a mano secondo Standard Ethics

ET.Pro
15 Mar 2016
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Standard Ethics ha assegnato un rating etico pari a “E-” a Volkswagen, società appartenente allo Standard Ethics German Index, sottolineando le mancanze che la casa automobilistica deve ancora colmare anche in ottica di governance. Secondo gli analisti lo scandalo “delle emissioni”, che ha coinvolto la casa tedesca, non è solo uno scandalo di natura ambientale e di salute pubblica, ma è anche una grave esempio di distorsione delle corretta concorrenza tra case automobilistiche ed ha colpito gli interessi degli azionisti di minoranza e degli stakeholder.

Standard Ethics ritiene che Volkswagen possa implementare la propria Corporate Governance, il proprio Ombudsman System, ed il sistema di Risk Management, andando ben oltre le raccomandazioni del codice tedesco di autodisciplina.

Gli analisti ritengono che la più importante azione che possa assicurare una svolta nella gestione della crisi, sia lavorare per degli organi societari in linea con le indicazioni della Commissione Europea circa la loro composizione quali-quantitativa. Questo significa considerare vari fattori nella loro composizione, come: l’età dei componenti, la loro indipendenza, la parità di genere, la nazionalità, gli apporti professionali.

Recentemente, Volkswagen ha dichiarato che il fattore anagrafico per i componenti del consiglio di amministrazione “non fosse da considerarsi un elemento di giudizio appropriato” perché non incideva sulle capacità gestionali (Declaration of Conformity). Presumibilmente, per gli esperti di Stantard Ethics lo stesso ragionamento deve essere stato applicato su altri fattori come la parità di genere o l’internazionalità del Consiglio, tant’è che il ranking di Volkswagen su questi temi è tra gli ultimi in Europa.

Secondo la società di rating la prossima assemblea degli azionisti che si terrà ad Hanover, il 22 giugno, potrebbe essere la migliore occasione per effettuare i cambiamenti più importanti negli organi di vertice della Volkswagen, introducendo una visione più europea circa i principi di sostenibilità. Un fatto che aiuterà a cambiare la percezione della casa automobilistica tedesca.

0 commenti

Lascia un commento