al via un nuovo progetto focalizzato

Lanciamo ET.climate. Ecco perché

20 Lug 2020
Editoriali Finanza SRI Commenta Stampa ET.climate. Ecco perché&body=https://www.eticanews.it/finanza-sri/lanciamo-et-climate-ecco-perche/"> Invia ad un amico
Venerdì 24 luglio sarà inviata la prima newsletter dedicata alla tematica del climate change. Il progetto nasce in partnership con Carbonsink. La ragione? Del tema parlano tutti. Ma, di fatto, sembra sconosciuto

Venerdì prossimo, 24 luglio, parte una nuova iniziativa editoriale di ETicaNews. Invieremo ai nostri lettori la prima newsletter ET.climate, ossia un approfondimento mensile sviluppato sul tema del climate change, promosso assieme al nostro partner Carbonsink. La domanda è: perché sviluppare un ulteriore medium di notizie legate agli Esg?

La consapevolezza dell’utilità di uno strumento di approfondimento nasce da tre considerazioni:

1) la grande complessità che rende gli Esg ancora un fenomeno lontano da una piena comprensione del mercato (vedi l’articolo “Fmi, ecco il cigno verde: l’ignoranza Esg“);

2) cosa che non ti aspetti, l’ignoranza ancora profonda anche e soprattutto sulle specifiche tematiche del clima. Un paradosso ancora più grave visto il grande rumore mediatico generatosi negli ultimi due anni attorno al climate change (vedi articolo Climate risk, la confusione inizia in banca);

3) il messaggio emerso in maniera forte nella tavola rotonda dedicata alla finanza green della recente ESG Business Conference (vedi materiali e ricerche). Ovvero che per emettere un green bond o per accendere un sustainable loan, non sarà più sufficiente limitarsi a un progetto specifico o a una specifica lista di azioni. Ma ciò che conta è la sostenibilità complessiva integrata nell’azienda (vedi grafico in basso).

Combinando questi tre fattori risulta evidente la necessità di andare a fondo. E, dunque, l’utilità di iniziare a promuovere una conoscenza verticale, anche focalizzandosi su un pilastro per volta.

Nella “sterminata” complessità Esg, il pilatro su cui appoggiarsi per avviare questo percorso è la questione climatica. Sfida cruciale per le aziende, e per l’ambito sociale in cui si muovono. «Per la prima volta – evidenzia Andrea Maggiani, socio fondatore e managing director di Carbonsink – le preoccupazioni ambientali dominano la classifica dei rischi a lungo termine. Fornire alle imprese una chiara e corretta informazione sul tema climate change permetterà di essere il motore di cambiamento per la mitigazione del cambiamento climatico e il raggiungimento dell’obiettivo net-zero emissions».

Carbonsink, società leader nel settore del Carbon Management e della Climate Finance, sarà dunque il partner di ETicanews per il progetto ET.climate previsto in uscita il terzo venerdì di ogni mese (agosto escluso). Nella newsletter saranno raccolti i 10 articoli più interessanti sul tema climate change, e proposti in modalità open (ossia accessibile a tutti), in modo da creare una raccolta focalizzata sul tema.

«Per guidare il settore privato nella definizione di una climate action efficace e di lungo periodo – ha concluso Maggiani – è importante che le tematiche inerenti al climate change diventino priorità del dibattito nazionale. Affiancare e supportare ETicaNews nella diffusione di un’informazione di qualità, è un’opportunità per Carbonsink nel continuare a sensibilizzare le imprese italiane sul ruolo prioritario che hanno nella lotta ai cambiamenti climatici».

Lascia un commento