Cultura e diversity, la Fca alza il tiro sui manager della finanza

22 Mag 2019
In Breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Le indagini della Fca, la Consob inglese, sui vertici delle società finanziarie sono più che raddoppiate in due anni. E quasi la metà sono state motivate da mancanze nella cultura e nella governance. Lo sottolinea il Financial Times  citando i dati diffusi dalla Financial Conduct Authority (Fca), secondo i quali a dicembre 2018 erano stati investigati 58 senior manager rispetto ai 24 del dicembre 2016, quando sono state varate nuove e più severe norme di responsabilità in seguito allo scandalo di manipolazione del Libor. Di questi 58, 27 sono stati messi sotto la lente per mancanze di governance e cultura.

Nel 2018 si è assistito a un aumento delle lamentele attraverso whistleblowing legate a temi come molestie sessuali, omofobia e bullismo. Cosa che, ha ricordato il Financial Times, ha indotto il regolatore a mettere in guardia i manager che il loro futuro nella City sarebbe stato a rischio se non avessero preso sul serio la diversity, il tutto accompagnato da multe per le società. Le nuove regole, chiamate Senior Managers and Certification Regime (SMCR), che sono state prima applicate alle banche nel 2016 e poi alle assicurazioni a fine 2018, verranno estese all’intero settore finanziario entro il 2019.

 

Lascia un commento