Prysmian, la Sbti approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni

ET.Pro
27 Set 2021
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Prysmian Group ha annunciato che i propri target di riduzione delle emissioni sono stati approvati dalla Science Based Targets initiative (Sbti),  iniziativa nata dalla collaborazione tra Cdp (Carbon disclosure project), il Global Compact delle Nazioni Unite, il World Resources Institute (Wri) e il Worldwide Fund for Nature (Wwf). Tali obiettivi porteranno il gruppo a ridurre le emissioni di Co2 equivalente del 46% entro il 2030 (rispetto ai livelli 2019) attraverso investimenti fino a 100 milioni di euro in 104 stabilimenti nei prossimi dieci anni. Il gruppo ha anticipato l’obiettivo di emissioni Zero (Scope 1 e 2) entro il 2035. Per quanto riguarda le emissioni Scope 3, fonti emissive che non sono sotto il diretto controllo aziendale, ma le cui emissioni sono indirettamente legate all’attività aziendale (dipendono beni e servizi acquistati e dall’utilizzo dei prodotti venduti) l’azienda si è data come obiettivo di ridurle del 21% sempre entro il 2030.

0 commenti

Lascia un commento