ET.DIRECTORIES - I PROTAGONISTI DELLE ULTIME TRE SETTIMANE

Quelli che… fanno sostenibilità/ 43

29 Mar 2019
Senza categoria Commenta Stampa Invia ad un amico
Una selezione dei protagonisti della sostenibilità che ETicaNews ha incontrato nell'ultimo periodo. Una parte del mondo raccolto nelle ET.directories: Oronzo Perrini, Masja Zandbergen, Andrea Cincinnati, Roberto Citarella, Emilio Pastore, Andrea Giovannelli

Nel corso delle ultime settimane, ETicaNews ha coinvolto o menzionato una serie di protagonisti del business sostenibile e responsabile. Di seguito, ne riportiamo alcuni, con una breve sintesi di ciò che hanno detto e delle posizioni che hanno espresso, con rimando al relativo articolo. Queste persone sono solo una minima parte delle centinaia di protagonisti che ETicaNews ha incrociato nel suo percorso, e che stiamo raccogliendo nelle nostre Directories, per offrire un riferimento unico ai professionisti dell’economia e finanza responsabile. Il servizio Directories fa parte del pacchetto ET.pro.

ABBIAMO PARLATO DI…

Oronzo Perrini, direttore generale di Ream Sgr

INTERVISTA: Ream Sgr: «Nelle Rsa, rendimenti e impatto»

Le infrastrutture sociali stanno guadagnando appeal agli occhi degli investitori istituzionali italiani e stranieri. Da un lato la ricerca di rendimenti, dall’altro l’aumentata attenzione all’economia reale. Per Ream Sgr, che ha lanciato due fondi dedicati alle Residenze per anziani (Geras I e II), l’investimento a impatto ormai pesa per il 35% della sua attività immobiliare (incluso anche l’housing sociale), anche grazie all’interesse degli enti azionisti della stessa società di gestione del risparmio. «Il mercato delle infrastrutture sociali è capace di dare rendimenti interessanti e avere impatti positivi sul territorio. Ed è ben diverso dall’housing sociale», spiega Oronzo Perrini, direttore generale di Ream Sgr.

ABBIAMO PARLATO DI…

Masja Zandbergen, Head of Esg integration di Robeco

INTERVISTA: Robeco: «Il futuro è nell’impatto»

La Head of Esg integration di Robeco sostiene che l’investimento a impatto diventa sempre più popolare nel settore della finanza Sri, dal momento che si assiste a uno spostamento verso l’impact, andando oltre l’approccio base dell’esclusione e la fase intermedia dell’integrazione Esg.  Lo scorso 12 marzo, a Milano, la società ha presentato le sue strategie di investimento sostenibile. Zandbergen spiega che il futuro dello Sri guarda all’impact investing e agli Sdgs, in un mercato ancora in crescita che attende il regolatore.

ABBIAMO PARLATO DI…

Andrea Cincinnati, Managing Partner di Integrate

INTERVISTA: «In Italia c’è spazio per i rating Esg»

Integrate, nata due anni fa nella veste di startup innovativa grazie a una forte componente tecnologica, si propone come interlocutore primario sul mercato italiano per il rating di sostenibilità e le attività di analisi e ricerca su tematiche Esg. Un provider focalizzato sull’Italia, che intende coprire un spazio di mercato ancora vuoto nella convinzione che «il mercato del solicited rating Esg possa espandersi al pari del credit rating tradizionale». Andrea Cincinnati, Managing Partner di Integrate, spiega le prospettive e le strategie della società.

ABBIAMO PARLATO DI…

Roberto Citarellamanaging director Hsbc

INTERVISTA: Hsbc: «Pronti al rilancio Sri sull’Italia»

Hsbc alza la posta Sri sull’Italia. Anche attraverso la ricerca di partnership che consentono di valorizzare il proprio know how nella ricerca Esg. E, nel caso si ripresentino le condizioni, di proporre una declinazione Sri dei Pir. Roberto Citarella, managing director di Hsbc Gam Italia, spiega la propria visione del mercato italiano. Il manager conferma la fase di “esplosione” del mercato della finanza responsabile, evidenziando come questa accelerazione renda evidente il problema della conoscenza «al di là del marketing». Ne consegue una sfida di formazione per l’intera filiera, dagli istituzionali alle reti.

ABBIAMO PARLATO DI…

Emilio Pastore, responsabile tesoreria e investimenti di HDI Assicurazioni

INTERVISTA: Hdi: «Previdenza Esg, la frontiera giusta»

Ha esplorato le frontiere Esg della previdenza, arrivando al primo mandato di engagement su un proprio fondo pensione. Ha lanciato il primo Pir Esg in Italia, per quanto adesso in stand-by in attesa delle evoluzioni normative. E, adesso, ha deciso di presentare al Salone del risparmio, il prossimo 4 aprile, la propria esperienza di assicuratore innovativo, assieme a Bnp Paribas, Mefop e Integrate, affrontando, appunto, le frontiere Esg in ambito previdenziale. Emilio Pastore, Responsabile Tesoreria e Investimenti di HDI Assicurazioni (Gruppo Talanx Ag), racconta le ragioni di questa «filosofia del futuro», anticipando alcuni dei prossimi passi.

ABBIAMO PARLATO DI…

Andrea Giovannelli, direttore del personale di UnipolSai

INTERVISTA: UnipolSai: «Prima era un fastidio. Ora si lavora Esg»

Da «un impegno in più», vissuto quasi come un fastidio per chi si vedeva attribuire nuovi compiti, a tema centrale e costitutivo del dna dell’azienda. Quanto e come la sostenibilità si integri nella gestione di una società dipende prima di tutto dalle persone, a tutti i livelli. Formazione, cultura e nuove competenze sono gli strumenti chiave per un Hr che guarda all’Esg. Ma una spinta decisiva per istituzionalizzare il tema, soprattutto nel middle-management, è arrivata con la Dnf. Da qui parte l’intervista ad Andrea Giovannelli, direttore del personale di UnipolSai, per capire meglio il rapporto fra strategia Esg e gestione del capitale umano.

Lascia un commento