Efama appoggia il nuovo Issb per un reporting uniforme

ET.Pro
11 Nov 2021
In breve SRI Finance Commenta Stampa Invia ad un amico

L’European fund and asset management association (Efama), il network delle Assogestioni europeo, approva e supporta la formazione dell’International Sustainability Standards Board (Issb, vedi articolo Reporting, nasce il board internazionale sugli standard di sostenibilità) da parte dell’International Financial Reporting Standards Foundation (Ifrs).

Il comunicato diffuso il 3 novembre afferma che «gli asset manager non riescono ancora a integrare completamente le considerazioni sul cambiamento climatico nelle loro decisioni d’investimento a causa della frammentazione globale delle discloures relative al clima, della modesta comparabilità delle informazioni pubblicate, e per l’assenza di un singolo framework di reporting globale obbligatorio».

L’Efama supporta dunque questo tentativo dell’Ifrs di formare una commissione che cerca di far convergere i numerosi esistenti standard in una base comune per un framework obbligatorio di sustainable reporting globale.

In questo contesto, l’Efama aggiunge che gradirebbe «un impegno dall’Issb di ampliare l’approccio dell’Ifrs sulla materialità nel sustainable reporting, includendo gli impatti climatici positivi e negativi delle aziende, oltre a come i rischi ambientali impattano le aziende (la “doppia materialità”)».

0 commenti

Lascia un commento