Salone dello SRI – IGI spiega il peso della governance Esg

ET.Pro
31 Ott 2018
In breve ESG Governance Commenta Stampa Invia ad un amico

Al Salone dello SRI, presso l’Università Bocconi (vai al programma), si parlerà anche di governance integrata, con l’obiettivo gettare un ponte tra il mondo della finanza e degli investitori e l’economia reale. Nello slot del primo pomeriggio (14.00-14.45 in Aula AS01) si svolgerà la conferenza di presentazione dell’Integrated Governance Index, il primo indice quantitativo che punta a fotografare il grado di progresso delle aziende nel governo dei fattori ESG e che si propone anche come snodo di interesse anche per chi ha bisogno di impostare strategie di investimento responsabile. A cominciare dai grandi investitori, il cui ruolo prospettico è quello di cimentarsi necessariamente con l’engagement Esg. Al dibattito in Bocconi, dal titolo “ESG e realtà: aziende e investitori SRI (engagement, green bond e non solo)” parteciperà quindi un panel che porterà sia il punto di vista delle aziende sia degli investitori:  Massimiliano Bianco, ad di Iren; Antonella Brambilla, partner Corporate equity capital market di Dentons; Giampaolo Giannelli, director Regional Sales Italy di Bmo Global AM.

Il progetto, sviluppato da ETicaNews insieme a TopLegal (con la partnership scientifica di Nedcommunity, Methodos e Morrow Sodali), nasce nell’ambito dell’Osservatorio sulla governance integrata lanciato nel 2016 e i risultati vengono presentati ogni anno durante la Integrated Governance Conference di giugno. Nel 2018 l’Integrated Governance Index ha coinvolto quasi il 50% delle prime 100 società di Borsa attraverso un questionario sugli aspetti chiave della governance dei fattori ESG come a presenza o meno di un comitato sostenibilità, l’esistenza di una politica di remunerazione legata a parametri Esg o la diversity del board. L’integrated governance rappresenta un territorio di frontiera: la recente evoluzione di pratiche, processi e cultura di governance con lo scopo di tenere in considerazione, insieme ai fattori economici, anche tutti i fattori Esg e tutte le forme di creazione del valore che compongono il patrimonio di un’azienda nella messa a punto delle strategie, con particolare attenzione agli orientamenti di medio-lungo periodo. La governance integrata sta affermandosi come una variabile cruciale per le aziende impegnate a ridisegnare i propri modelli in un’ottica di sostenibilità futura.

Nel 2018 IGI ha fatto un balzo in avanti  sviluppando, con il supporto tecnico di Andaf, una “Area di indagine straordinaria” specifica sui legami tra aziende e finanza Sri. Con il supporto della propria divisione finanza, le aziende sono state chiamate a rispondere (dunque, a riflettere) sulle modalità di gestione degli investitori responsabili (gli azionisti Sri), a partire dai roadshow dedicati fino a più articolate policy di engagement.

0 commenti

Lascia un commento