al salone del risparmio, farad presenta best of sri

I primi due fondi-di-fondi Sri in Europa

News 18 Apr 2017 Risparmio SRI Commenta Commenta Stampa Invia ad un amico

Nasce la prima linea di fondi di fondi Sri europea: Best of SRI. Il progetto è stato presentato durante il Salone del Risparmio dal gruppo Farad. Al via la raccolta tra gli istituzionali che potranno scegliere tra un fondo di fondi bilanciato e uno obbligazionario

Quadrato_ETpro_ISNasce la prima linea di fondi di fondi Sri europea: Best of SRI. Il progetto è stato presentato durante il Salone del Risparmio dal Gruppo Farad, realtà internazionale indipendente, specializzata nel fornire servizi B2B in ambito assicurativo e finanziario. «Oggi esistono talmente tanti fondi sostenibili che è stato possibile creare un prodotto in grado di scegliere il meglio dello Sri. Best of SRI  rispecchia il Dna del nostro gruppo che ha una radicata storia nella sostenibilità», ha affermato Simone Esposito, business development e relationship manager di Selectra management company (società del Gruppo Farad), durante l’evento coordinato da ETicaNews (che è anche advisor di comunicazione del progetto).

L’idea Best of SRI nasce a fine 2015 sulla scia dell’interesse interno al gruppo per la sostenibilità e l’impact investing (nel 2017 il gruppo ha anche ottenuto la certificazione BCorp e aderito a LuxFlag, agenzia per la certificazione dei fondi Sri). In parallelo ai lavori sulla European Impact Investing Platform, la prima piattaforma Aifmd dedicata esclusivamente a strategie a impatto sociale promosse da terze parti, si è voluto sviluppare un prodotto liquido, all’interno del veicolo Selectra Investment Sicav, dedicato a investitori che vogliano approcciare il settore della sostenibilità, ma non ancora pronti per il puro impact investing.

La metodologia di investimento si articola sulla costruzione di un database proprietario, sullo sviluppo di un algoritmo proprietario e sulla definizione di metodi di controllo del rischio. Il progetto si articola, quindi, in due fondi, il SELECTRA Best of SRI Bonds e il SELECTRA Best of SRI Balanced, in un database di fondi Sri europei, chiamata PureSRI, e nella creazione di due indici che monitorano la performance media dei fondi Sri del database.

IL DATABASE PURE SRI

Gli analisti di Farad hanno costruito un database fortemente selettivo, PureSRI, che applica uno screening all’entrata: vengono considerati eleggibili unicamente i fondi che integrano criteri Esg nella loro strategia in modo positivo, mentre i fondi che sono stati ri-brandizzati, inserendo qualche principio di esclusione all’interno di strategie classiche, vengono esclusi in modo da offrire ai clienti interessati all’investimento sostenibile solamente prodotti che incorporino integralmente la filosofia Sri. In particolare, vengono inseriti quei fondi Ucits che: applicano una o più strategie Sri di base, e non sono solamente focalizzati sulle esclusioni; integrano esplicitamente criteri extra-finanziari nel loro processo di investimento; descrivono l’integrazione di criteri Esg nel prospetto o in documenti legali. «Su circa 1900 fondi Sri europei – ha spiegato Giuseppe Fazi, assistant portfolio manager di Fia AM, società del Gruppo Farad – solo il 20% non è un re-branding di fondi precedenti. Di questi, noi copriamo oggi l’80% con il database e stiamo ampliando il campione. Aggiorniamo continuamente il database facendo verifiche continue rispetto ai criteri di inclusione».  Il database, che viene rivisto su base quotidiana da un team dedicato di tre persone, comprende quindi oltre 300 fondi “pure SRI” per più di 65 miliardi di masse in gestione ed è composto da: circa 100 fondi Sri obbligazionari, con masse in gestione per 20 miliardi di euro; circa 200 fondi Sri azionari, con masse in gestione di 40 miliardi; 20 fondi bilanciati e flessibili con masse in gestione per 5 miliardi.

Dall’analisi del database è stato possibile sintetizzare l’andamento medio dei fondi Sri europei creando due indici: il SELECTRA Balanced SRI Index e il SELECTRA Bonds SRI Index. L’andamento di entrambi gli indici è pubblicato da ETicaNews in homepage e nel portale ET.pro.

I FONDI BEST OF SRI

La costruizione del portafoglio del fondo di fondi è attuata attraverso una strategia algoritmica che individua all’interno del database proprietario PureSRI i fondi puramente Sri che restituiscono le performance più consistenti. Nel dettaglio, il SELECTRA Best of SRI Balanced si pone l’obiettivo di incrementare il capitale nel medio-lungo periodo, con rischio contenuto, attraverso una duplice strategia: 50% del portafoglio è investito in fondi obbligazionari Sri e il restante 50% in fondi azionari Sri. La volatilità media è del 6%. Il SELECTRA Best of SRI Bonds si pone l’obiettivo di mantenere il valore reale del portafoglio nel medio-lungo periodo, con rischio moderato, attraverso una strategia che investe il 100% del portafoglio in fondi obbligazionari Sri. La volatilità media è del 4%. Entrambi i fondi sono soggetti a un ri-bilanciamento periodico del portafoglio in base ai mutamenti del ranking registrati dalla strategia algoritmica.

A CHI SONO RIVOLTI

I due fondi Best of SRI Balanced e Best of SRI Bonds si rivolgono in prima battuta a una clientela istituzionale come fondazioni, fondi pensione, istituzioni europee, proprietary desk di banche, grandi Family Offices, servizi di private banking di Uhnwi e, in generale, di chi desidera un unico prodotto per approcciarsi, massimizzando il proprio ritorno, a strategie d’investimento Sri. Per questi soggetti, Best of SRI consente il superamento di una barriera esistente, ovvero la mancanza di competenze interne per comprendere e selezionare le strategie adatte al proprio profilo e aspettative. Il periodo di sottoscrizione si è aperto ieri, 17 aprile 2017, e continuerà fino al 31 maggio 2017. Il lancio è il primo giugno 2017. In un secondo momento le sottoscrizioni saranno aperte anche al retail.

 

Lascia un commento