adesioni chiuse per i relatori nelle conference

Salone SRI 2019, a breve le iscrizioni. Per le Sgr è già “sold out”

25 Lug 2019
News Risparmio SRI Commenta Stampa Invia ad un amico
Ormai definita la griglia dei relatori. Diverse richieste finite in stand-by. Il programma in fase finale di definizione: a breve sul sito sarà attivo il form di registrazione per una decina di eventi

Devono ancora aprirsi le registrazioni, ma il Salone SRI 2019 ha già raggiunto il primo sold out. Ovvero, quello delle società partecipanti come espositori e relatori (restano gli spazi solo come espositori). L’edizione 2019, che si terrà il 20 novembre (dunque in piena Settimana Sri) al Palazzo delle Stelline, vede il coinvolgimento di 22 player della finanza italiana e internazionale (vedi sotto l’immagine del Save the date), e sono state chiuse le adesioni con formula piena. Sono diverse, solo nell’ultima settimana, le richieste che sono state messe in stand by, in quanto l’obiettivo è quello di non superare un certo numero di relatori, al fine di sviluppare una giornata di incontri che garantiscano un elevato livello di approfondimento tecnico e di mercato.

Save the date Salone SRI 2019Il format di questa quarta edizione è stato innovato notevolmente rispetto al 2018: ampliando le tipologie di player interessati (oltre ai consulenti, saranno coinvolti gli istituzionali, il private banking, il real estate e il mondo delle aziende); e rendendo il Salone un appuntamento internazionale. La versione definitiva del programma sarà condivisa nei prossimi giorni, e diventerà poi possibile registrarsi evento per evento (ogni aggiornamento, anche sul sito www.salonesri.it).

Innanzi tutto, il programma si articola su una serie (a oggi) di dieci appuntamenti, tutti in qualche grado coordinati da ETicaNews, tra confererence e workshop. Formula, quest’ultima, che prevede una sorta di breve lezione su un tema specifico, scelta per sviluppare anche l’interazione con il pubblico.

Il tema dominante della giornata sarà quello del titolo di questa edizione: “Look beyond the surface… LOOK INTO THE ESG WORLD”. Ovvero, fare chiarezza nella grande euforia Esg che moltiplica il rischio di approcci eccessivamente disinvolti. In questa logica, già la conference di apertura, assieme al Forum per la finanza sostenibile, punterà a “guardare oltre il greenwashing”.

Il concetto del “guardare oltre”, nel senso di comprendere a fondo, accompagnerà poi tutte le altre sei conference della giornata. Dalla conference del private banking (Aipb), che proporrà la sfida dello spingere la conoscenza Esg, a quella sulle reti di distribuzione, fino alla sessione di chiusura, in cui saranno presentate due ricerche sul mercato italiano (Atlante Sri e l’indagine sui consulenti assieme ad Anasf) e sviluppato un confronto con testimonianze da alcuni importanti mercati europei.

Nella parte centrale della giornata, il main sponsor MSCI svilupperà due plenary session in cui porterà il proprio contributo tecnico-scientifico di leader globale nell’ambito Esg, sui temi “ESG integration across asset class” e “Investment opportunities in a low carbon world”.

Una particolare attenzione sarà riservata alle aziende, in quanto elemento terminale (ma sempre più centrale) dell’investimento Sri. Con un format che le metterà a confronto, in una serie di talk a due, con un player della finanza, per misurarsi sulle tematiche Esg. Le aziende, inoltre, saranno chiamate in causa anche nella coference che vedrà protagonisti Assofondipensione e Assoprevidenza, incentrato su “L’engagement ai tempi della Iorp”.

Infine, una menzione per la terza edizione degli Sri Awards che, quest’anno saranno assegnati nell’intervallo (prolungato) del lunch. Anche qui, sorprese in arrivo.

Lascia un commento