UniCredit, le donne scaleranno la dirigenza

ET.Pro
10 Ott 2018
In breve Commenta Stampa Invia ad un amico

Entro il 2022, il 20% dei ruoli di alta dirigenza in UniCredit saranno donne. Questo l’obiettivo del piano di sviluppo sulla diversità promosso dalla banca, in linea con l’impegno preso con la sottoscrizione della “HM Treasury Women in Finance Charter“, la Carta dei principi delle donne nella finanza del ministero del tesoro britannico, lanciata nel luglio scorso. La banca designerà inoltre un membro del team dirigenziale come responsabile per la diversità di genere e l’inclusione all’interno del gruppo.

Saranno delineati alcuni obiettivi specifici sulla parità di genere per ruoli dirigenziali selezionati, tra cui il superamento del divario retributivo e, più in generale, altre iniziative sulla gender diversity. Alti obiettivi, sia a livello di gruppo che a livello locale, sono il monitoraggio dell’equità nelle rose di candidati e le pari opportunità nel processo di selezione.

I progressi i sul fronte della diversità e dell’inclusione vengono monitorati attraverso il Gender Balance Dashboard e pubblicati nell’annuale bilancio integrato di gruppo
0 commenti

Lascia un commento