il 14 luglio la esg business conference in versione reloaded

Esg post Covid? Il primo feedback di Igi

13 Mag 2020
News CSR Commenta Stampa Invia ad un amico
Dalla fase di engagement con le aziende le prime evidenze sulla maturazione della tematica "governance Esg" anche in tempi di crisi. A luglio il confronto sui risultati con aziende, investitori, istituzioni e advisor

Se c’è un messaggio che è emerso in questi mesi di lockdown è l’aumento delle aspettative da parte del sistema e degli stakeholder sul ruolo delle aziende. Come risponderanno le aziende? Che ruolo avrà la sostenibilità nell’era post Covid? Una prima risposta a questa domanda arriva dall’Integrated Governance Index, il progetto sviluppato da ETicaNews sulla governance dei fattori Esg. Giunto al suo quinto anno, ha vissuto la fase di lancio dell’edizione 2020 proprio durante i primi giorni dell’emergenza (a metà marzo partivano le mail per la partecipazione), con le aziende che attivavano lo smart working e mettevano in stand by l’operatività di tutto ciò che non era essenziale.

Nonostante le evidenti difficoltà operative per le imprese, il lavoro di engagement portato avanti dall’Index ha in primo luogo restituito una fotografia nel complesso positiva sul grado di centralità nelle strutture aziendali della sostenibilità in tempi di crisi, riscontrando consensi diffusi tra le società che già avevano partecipato all’edizione 2019 e suscitando l’attenzione di nuove aziende che hanno acceso i riflettori sul tema. Certo, lo smart working e il lock down hanno allungato per tutti i tempi, anche per l’Index la cui deadline di partecipazione è stata estesa a fine maggio (la compilazione dei questionari è in corso, per info scrivere a ufficio.studi@eticanews.it).

In secondo luogo, dai feedback ricevuti nel costante dialogo con le aziende è emerso l’aumento di consapevolezza sul ruolo della governance dei fattori Esg. Certamente il 2020 è partito in accelerazione. Dall’ambito istituzionale è arrivata la spinta del Codice di autodisciplina incentrato sul concetto di successo sostenibile (si legga anche “Governance Esg, le novità del Codice”).  Ma l’engagement con le aziende ha confermato che l’attenzione alla governance è in salita di priorità quando si parla di sostenibilità. In altri termini, il sistema sta interiorizzando la necessità di dotarsi di un’infrastruttura capace di gestire e reagire con prontezza alle sfide Esg (si legga anche “Coronavirus visto dalla frontiera Esg”). E mostra interesse a confrontarsi sul tema.

L’Index, che ha sollecitato circa 300 aziende, sarà presentato durante la ESG Business Conference del 14 luglio 2020, realizzata con i partner Mercer, ESGeo, Crédit Agricole, gli studi legali Dentons e Gianni Origoni Grippo Cappelli, e Assofondipensione.

L’evento verrà realizzato anche in modalità “reloaded”, ossia con una forte componente digitale per seguire i lavori e per l’interazione con gli speaker (le iscrizioni della giornata, promossa in collaborazione con TopLegal, verranno aperte ai primi di giugno, qui il sito www.esgbusiness.it).

l’agenda dei lavori

Sui tavoli di lavoro ci saranno i trend individuati dall’Integrated Governance Index che indaga l’evoluzione della governance della sostenibilità in relazione ad aspetti come la presenza o meno di un comitato sostenibilità, la diversity del board e l’esistenza di una politica di remunerazione legata a parametri Esg. Proprio sul capitale umano si svolgerà nella giornata una specifica sessione insieme a Mercer Italia con focus sui Kpi Esg e sui meccanismi di remunerazione.

Pilastro dell’Index è ormai anche l’area finanza: introdotta nel 2018 come indagine tematica, è stata assorbita tra gli elementi portanti della governance Esg anticipando l’evoluzione sperimentata dalle aziende sia sul fronte dell’engagement con gli investitori sia sul fronte emissioni sostenibili. In questa evoluzione c’è la nuova frontiera dei finanziamenti Esg, tema oggetto della seconda conferenza della giornata insieme a Crédit Agricole.

Focus dell’Area straordinaria di analisi (ossia la parte del questionario tematica che varia ogni anno) è la ESG Digital Governance che sarà oggetto di un seminario dedicato all’importanza della gestione e condivisione tecnologica dei dati insieme al partner ESGeo.

Non mancherà, infine, il consueto appuntamento con la ricerca sui fondi pensione  sviluppata con Assofondipensione e con il supporto quest’anno di Mercer Italia.

Il confronto sarà stimolato dalle classifiche delle best practice aziendali emerse nell’Index e dai case aziendali, dagli interventi di speaker istituzionali (tra cui Consob e Assonime), investitori e advisor, dai partner dell’ESG governance LAB.

Lascia un commento