RI DigiFest si terrà dal 15 al 19 giugno

Un festival “digitale” per l’Esg

28 Mag 2020
News Risparmio SRI Commenta Stampa Invia ad un amico
Nonostante la crisi Covid-19, la finanza sostenibile ha continuato ad attrarre l’attenzione di investitori, autorità di vigilanza e di regolamentazione. RI discuterà di questi sviluppi nel corso del festival online di cui ETicanews è media partner

sriDimostrare che gli investimenti responsabili sono «la risposta alle nostre sfide finanziarie e sociali a lungo termine». Con quest’obiettivo Responsible Investors ha annunciato il lancio del Responsible Investor Digital Festival: Summer 2020 (RI DigiFest) che si terrà, interamente online, dal 15 al 19 giugno.

In un editoriale pubblicato nei giorni scorsi, il co-fondatore e joint managing director di RI, Hugh Wheelan, sottolinea i timori iniziali legati agli impatti della Covid-19: «Si temeva che l’attuale crisi avrebbe fatto precipitare la finanza sostenibile in fondo alle agende politiche ed economiche», scrive Wheelan. I governi e le banche centrali hanno inizialmente risposto alle turbolenze economiche con nuovi programmi di QE e le richieste ai produttori «sembravano ignorare le precedenti ambizioni sociali e ambientali».

UN QUADRO DIFFERENTE

Le cronache finanziarie, però, hanno restituito un quadro differente. A partire dalla stagione delle assemblee generali annuali (Agm). L’esempio va a quanto accade in Australia, dove gli azionisti «votano a favore delle risoluzioni sul clima in numero record». Intanto negli Usa «le grandi banche continuano a essere sollecitate sulla “corporate purpose”, mentre le compagnie petrolifere si trovano ad affrontare risoluzioni legate al greenwashing (…)». E in Europa si cita il caso della Francia, dove «la comunità degli investitori responsabili è al lavoro per cambiare le regole, in modo che le proposte degli azionisti sull’Esg possano essere avanzate con maggiore facilità».

Non soltanto gli attori del mercato, ma anche figure di rilievo nel panorama del “sustainable thinking” hanno indicato la strada di un nuovo modello finanziario. La crisi finanziaria attuale, in questo senso, si rivela differente rispetto a quella del 2008. Questo argomento è stato al centro dell’analisi di Fiona Reynolds, ceo dei Principi per l’Investimento Responsabile delle Nazioni unite (UnPri) (vedi l’articolo Covid-19, le 7 azioni UnPri). RI cita poi le analisi di Christopher Wigley, specialist Esg Fixed Income Portfolio Manager, che ha scritto della necessità, per gli emittenti, di lanciare obbligazioni sociali al fine di incanalare fondi verso i progetti di ripresa dalla pandemia poche settimane prima che tali transazioni cominciassero a decollare. Matt Crossman di Rathbone, sostenitore del piano di ricostruzione post-Covid basato sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sdgs) delle Nazioni unite.

IL RUOLO DELLE AUTORITÀ INTERNAZIONALI

Anche gli organismi internazionali hanno ascoltato il richiamo della sostenibilità. Le Authority di vigilanza Ue, ad esempio, hanno fatto ricorso all’esperienza del think-tank finanziario sul clima 2 Degrees Investing Initiative (2Dii) nello sviluppo di stress test climatici per la creazione di scenari di rischio per banche, assicuratori e altri investitori istituzionali. E anche le autorità di regolamentazione europee, in primis la Commissione Ue, hanno portato avanti i programmi legati alla finanza sostenibile: dall’action plan alle consultazioni sul settore bancario, dei rating e delle green label per gli investimenti retail.

Gli esempi del percorso di sostenibilità riguardano anche altri Paesi. Come la Cina (il maggiore produttore di CO2 al mondo) che prosegue nel progetto di lanciare, entro l’anno, il suo Emissions Trading System. « E mentre il summit sul clima Cop26 potrebbe essere stato cancellato (anche se la comunità degli investitori responsabili ha grandi progetti anche lì), non c’è attualmente alcun segno di rallentamento nel mondo Esg e della finanza sostenibile più in generale» conclude Wheelan.

ETicaNews partecipa al RI DigitFest in qualità di media partner. Per conoscere il programma e i protagonisti del festival registrati qui.

Lascia un commento