SRI Awards 2021 – categoria Obbligazionari Governativi 3° posto ex aequo per BNPP e BlackRock

ET.Pro
13 Dic 2021
In breve ESG Market Commenta Stampa Invia ad un amico

Due fondi che promuovono, tra le altre, anche caratteristiche ambientali o sociali ai sensi dell’articolo 8 della Sfdr, si aggiudicano ex aequo il terzo posto nella categoria “Fondi Obbligazionari Governativi” degli Sri Awards, i riconoscimenti per i migliori prodotti di Socially responsible investing (Sri) distribuiti in Italia.

Si tratta del fondo BNP Paribas Funds Sustainable Euro Bond, di BNP Paribas Asset Management, e di BSF ESG Euro Bond di BlackRock.

Gli Sri Awards 2021 sono stati assegnati il 16 novembre in occasione della sesta edizione del Salone SRI (il campione analizzato è composto da oltre 70 fondi Sri Obbligazionari Governativi).

BNP Paribas Funds Sustainable Euro Bond

Si tratta di un prodotto che investe prevalentemente in obbligazioni denominate in euro, compresi i titoli di stato, tenendo conto dei criteri esg. Il comparto segue un approccio Best-in-Class che seleziona emittenti che dimostrano una maggiore responsabilità sociale e ambientale, in gradi di attuare nel contempo solide pratiche di corporate governance nel loro settore di attività. Il fondo segue un approccio Esg potenziato, ossia investe nelle società più sostenibili secondo criteri specifici e applica una più ampia gamma di esclusioni (sulla base di bassi punteggi ESG e/o esclusioni settoriali) al fine di eliminare costantemente almeno il 20% dell’indice, il Bloomberg Barclays Euro Aggregate 500MM (RI), prima dell’applicazione dei filtri Esg.

Il fondo Sustainable Euro Bond presenta uno score Esg di 7,24 superiore alla media (score esg medio pari a 5,83). Su un orizzonte temporale di tre anni, con un rendimento attorno al 6%, il fondo perde qualche occasione rispetto ai diretti concorrenti (performance media pari a 9,54%) tuttavia riesce meglio degli altri a contenere il rischio (volatilità triennale annualizzata del fondo pari a 3,10; volatilità triennale annualizzata media pari a 5,56).

BSF ESG Euro Bond

Si tratta di un fondo che investe prevalentemente in obbligazioni investment grade emesse da società, enti sovranazionali, governi con sede sia all’interno che all’esterno dell’Eurozona. Almeno il 90% del patrimonio complessivo del fondo rispetterà i criteri Esg. I criteri Esg applicati dal Fondo consistono in: (i) un rating pari o superiore a BB secondo la definizione di MSCI ESG Intangible Value Assessment Ratings o di MSCI ESG Sovereign Ratings, a seconda dei casi; (ii) per gli emittenti societari, un punteggio pari o superiore a uno secondo la definizione di MSCI ESG Controversies; e (iii) l’esclusione di emittenti di titoli con un certo livello di esposizione o legami con settori che includono armi controverse, armi da fuoco civili, sabbie bituminose, generazione ed estrazione di carbone termico e tabacco o che infrangono i Principi del Global Compact dell’ONU.

Il fondo ESG Euro Bond presenta uno score Esg di 7,44 superiore alla media (score esg medio pari a 5,83). Su un orizzonte temporale di tre anni, con un rendimento prossimo all’8%, il fondo lascia sul campo qualche punto rispetto alla media dei compagni di categoria (performance media pari a 9,54%) ma al contempo si rivela più competitivo in termini di rischio (volatilità triennale annualizzata del fondo pari a 3,33; volatilità triennale annualizzata media pari a 5,56).

Gli Sri Awards, attribuiti su base quantitativa, prevedono la valutazione di tre macroaree: i rating Esg; i valori di rischio e di rendimento (in euro); la governance del gestore.

Le performance si basano sui dati presenti sulla piattaforma MoneyMate. I rating Esg sono forniti da Msci. L’elaborazione è a cura dell’Ufficio studi di ETicaNews. Tutti i dati sono aggiornati al 30 settembre 2021.

L’intervista a BlackRock a margine della premiazione durante il salone.SRI 2021

0 commenti

Lascia un commento