Art. 9, debutta il primo Fia di impact investing nelle infrastrutture energetiche

ET.Pro
13 Gen 2022
In breve ESG Market Commenta Stampa Invia ad un amico

A dicembre 2021 è stato chiuso il primo closing del Sustainable Securities Fund (Ssf) di Alternative Capital Partners SGR (ACP SGR), il primo Fia di impact investing Pir Alternative Compliant, dedicato al finanziamento di nuove infrastrutture a supporto della transizione energetica in Italia nei segmenti delle rinnovabili, dell’efficienza energetica e dell’economia circolare.

Il fondo Ssf è stato classificato fondo a impatto ex art. 9 della Sustainable Finance Disclosure Regulation (Sfdr) poiché, promuovendo principalmente la realizzazione di nuovi progetti di efficienza energetica e di produzione di energia rinnovabile, contribuisce al raggiungimento di obiettivi climatici fissando target vincolanti di riduzione di emissioni di CO2 pari a 777 Ton. equivalenti/annue per milione di euro investito, in linea con gli obiettivi europei di decarbonizzazione del 55% entro il 2030.

Il fondo ha un obiettivo massimo di raccolta complessiva di 200 milioni di euro e ha ottenuto commitment nel primo closign per oltre 80 milioni di euro da investitori istituzionali. Tra gli investitori anche BEI, Banca Europea degli Investimenti – con il supporto di FEIS, Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici- e 14 investitori istituzionali italiani.

0 commenti

Lascia un commento