progetto Unipol EOS di educazione finanziaria con ETicaNews

Studenti in visita premio al Salone Sri

29 Nov 2019
News CSR Commenta Stampa Invia ad un amico
Venti tra i più meritevoli studenti, selezionati dalle scuole superiori di Torino, Pavia, Verona e Sestri Levante, hanno partecipato alla giornata di formazione sulla finanza sostenibile a Milano in veste di "giornalisti per un giorno"

La sostenibilità si impara da giovani. Lo sanno bene gli studenti delle superiori che, mercoledì 20 novembre sono stati a lezione di finanza sostenibile in occasione del Salone SRI 2019, organizzato da ETicaNews al Palazzo delle Stelline di Milano. Venti studenti, selezionati da quattro classi di Istituti Superiori tra Torino, Pavia, Verona e Sestri Levante, sono arrivati nel capoluogo meneghino con il compito di fare “i giornalisti per un giorno” per il progetto di Unipol Eos “I casi della vita”.

La giornata di formazione è stata il punto di arrivo (e il premio) di un percorso di educazione finanziaria iniziato durante lo scorso anno scolastico. In un primo momento, le classi aderenti hanno studiato sei moduli formativi sulle esperienze personali di rischio, il processo decisionale, l’elaborazione di soluzioni e la prevenzione. I ragazzi si sono divisi successivamente in team e hanno realizzato una simulazione su rischio d’impresa, gestione e prevenzione dei rischi a livello aziendale. I progetti sono stati valutati da una giuria selezionata dal Gruppo assicurativo Unipol, e gli autori dei lavori migliori sono stati premiati con la partecipazione alla quarta edizione del Salone SRI e con la possibilità di prendere parte a un corso accelerato di giornalismo con la redazione di ETicaNews. I partecipanti hanno appreso le basi del mestiere: come identificare una notizia, scrivere un articolo, o prendere appunti in velocità.

Taccuino e penna in mano, i venti giovani reporter hanno iniziato la giornata di formazione seguendo la conferenza “ESG e private banking”, in cui si è discusso di come la finanza responsabile entra nei patrimoni. Dopo un breve ripasso degli elementi fondamentali per la creazione di una notizia e dei concetti di finanza sostenibile emersi durante l’incontro, i ragazzi si sono esercitati nell’elaborazione di un articolo, sempre affiancati da una giornalista della redazione di ETicaNews nelle vesti di “tutor”. Divisi in team per provenienza geografica, hanno realizzato quella che in gergo viene chiamata una notizia “breve” con tutti i canoni per la pubblicazione su una testata online.

Dopo la correzione collettiva dell’elaborato, i giovani reporter sono stati divisi in nuovi gruppi (mescolando questa volta le diverse scuole), per cimentarsi in un’altra esperienza tipica del lavoro giornalistico: l’intervista. L’obiettivo dell’attività era, appunto, approfondire la conoscenza delle tematiche Sri attraverso le domande agli operatori presenti nei vari stand. I ragazzi hanno così scoperto come si applicano nella pratica i principi della finanza responsabile e quali sono i diversi soggetti che lavorano in questo campo. Hanno visto che gli impatti degli investimenti sostenibili fatti qui in Italia possono arrivare fino alla foresta Amazzonica; hanno provato l’ebbrezza di veleggiare su un catamarano che raccoglie rifiuti nell’oceano attraverso la realtà virtuale e i più intraprendenti non si sono fatti scoraggiare nemmeno dalle barriere linguistiche, arrivando a condurre alcune interviste in inglese.

Alla fine della giornata, gli studenti hanno scritto un articolo più ampio, in cui hanno riassunto l’esperienza formativa vissuta e tutte le conoscenze e competenze acquisite al Salone Sri. Gli elaborati verranno pubblicati sulla piattaforma del progetto di Unipol Eos. I giovani reporter-per-un-giorno avranno così la soddisfazione di veder pubblicata la propria fatica.

Alessia Albertin

Lascia un commento