OVER-PERFORMANCE SUL BENCHMARK: 1,4% (1y), 1% (3Y)

atlante.SRI, il portafoglio Prudente

7 Lug 2020
News Risparmio SRI Commenta Stampa atlante.SRI, il portafoglio Prudente&body=https://www.eticanews.it/risparmio-sri/atlante-sri-il-portafoglio-prudente/"> Invia ad un amico
La simulazione settimanale è dedicata al portafoglio con un 65% di componente obbligazionaria. Dal confronto con il benchmark, il portafoglio composto da fondi Sri genera un extra-rendimento sia nel breve sia nel medio periodo

Il paniere che ha come sottostante fondi socialmente responsabili con un peso maggiore dedicato alla componente obbligazionaria si configura come portafoglio Prudente Sri, ed è la simulazione di investimento dell’Osservatorio Sri di ETicaNews analizzata questa settimana. Il portafoglio “prudente” è uno dei quattro portafogli presentati nelle scorse puntate (vedi articolo atlante.SRI presenta i portafogli Sri) ed è ottenuto assegnando un peso maggiore alla componente obbligazionaria in termini di asset allocation tra fondi azionari, obbligazionari e tematici. Si tratta di un portafoglio multi asset che punta a mantenere un livello di rischio più contenuto rispetto al portafoglio bilanciato e a quello aggressivo (vedi l’articolo atlante.SRI, il portafoglio Aggressivo) presentati nelle precedenti puntate di questa rubrica.

La base di partenza per la costruzione del portafoglio è rappresentata dai fondi presenti nell’Atlante SRI di ETicaNews. Grazie alla tecnologia della piattaforma atlante.SRI sviluppata in collaborazione con MoneyMate (leggi l’articolo È online il sito atlante.SRI), è possibile individuare i fondi che consentono di ottimizzare il risultato. Il tool utilizzato è la frontiera efficiente, che elabora i portafogli in grado di massimizzare il rendimento atteso dato il valore della deviazione standard (e viceversa) sulla base della teoria di portafoglio di Markowitz.

COSTRUZIONE DEL PORTAFOGLIO

I fondi sono stati selezionati analizzando le categorie dell’Atlante SRI: Azionari, Tematici, Bilanciati e Flessibili, Obbligazionari Corporate, Governativi e Green Bond. Per ogni categoria sono stati individuati, tramite un approccio puramente quantitativo, i fondi con uno Score Esg elaborato da Msci almeno pari a 7, che si sono distinti in termini di performance negli ultimi cinque anni.

IL PORTAFOGLIO PRUDENTE SRI

L’asset allocation del portafoglio Prudente Sri (scarica il report dalla pagina dell’Atlante) prevede una soglia minima per ciascuna categoria individuata, tra Fondi Sri Azionari (20%), Fondi Sri Bilanciati e Flessibili (7,5%), Fondi Sri Obbligazionari Corporate (25%), Fondi Sri Obbligazionari Governativi (25%), Fondi Sri Obbligazionari Green Bond (15%) e Fondi Sri Tematici (7,5%).

In questo modo il peso della componente obbligazionaria è pari almeno al 65%, quota totale assegnata ai fondi Sri Obbligazionari, un valore che rispecchia la definizione di “investimento prevalente” utilizzata da diversi gestori e data provider (che in alcuni casi raggiunge il 70%).

Sulla piattaforma di analisi atlante.SRI, il tool della frontiera efficiente consente di individuare il portafoglio ottimale su un determinato orizzonte temporale (dal 1° giugno 2017 al 1° giugno 2020).

Ricordiamo che il portafoglio proposto non costituisce consulenza d’investimento o raccomandazione d’investimento (LEGGI: DISCLAIMER – AVVERTENZE).

IL SOTTOSTANTE DEL PORTAFOGLIO PRUDENTE SRI

Il portafoglio ottimale presenta la seguente asset allocation:

CONFRONTO CON IL BENCHMARK

Il parametro di riferimento è rappresentato dal benchmark prudente, composto da un 30% Msci World e un 70% JpMorgan.

Dal confronto con il benchmark, il portafoglio composto da fondi socialmente responsabili riesce a generare un extra-rendimento su diversi orizzonti temporali.

A un anno infatti, grazie a un rendimento del portafoglio Sri pari a 8,70%, l’over-performance generata è di 1,40% (il benchmark totalizza +7,30%). Il rischio è in linea: volatilità del portafoglio Sri pari a 10,57 e del benchmark pari a 10,72.

Anche su un orizzonte temporale di medio periodo, quello dei tre anni, il portafoglio Sri riesce a battere il benchmark: con un rendimento di 17,28%, stacca di un punto percentuale il benchmark che si “ferma” a 16,26 per cento. Non solo, il portafoglio Sri si rivela meno rischioso: volatilità annualizzata del portafoglio pari a 7,57 mentre quella del benchmark è pari a 8,18.

Dall’analisi dei rendimenti annuali, emerge la buona prova del 2017 durante il quale il portafoglio Sri riesce a mantenere a lunga distanza il benchmark, al contrario il 2018 e il 2019 non hanno reso quanto sperato.

 

Nella puntata della prossima settimana sarà presentato il portafoglio ottimale Tematico Sri.

 

Noemi Primini

Lascia un commento